piccoli porti

Oltre agli approdi più grandi e ben organizzati la Liguria offre alcuni "porti rifugio" incantevoli

I piccoli porti non servono solo come "rifugio": sono una "porta" di accesso al territorio ligure, una via privilegiata dalla costa all'entroterra, un insieme di emozioni che, attraverso i cinque sensi, ci accompagnano alla scoperta di luoghi più o meno noti, di eventi, di modi di divertirsi, di piatti tipici e vini di qualità, e di tante altre cose, sempre uniche ed esclusive.

Accanto ai porticcioli turistici, in Liguria sono nove gli approdi più piccoli verso i quali si può fare rotta, meno comodi e attrezzati rispetto al porto vero e proprio, ma altrettanto graziosi. 

Si tratta di Ventimiglia e Albenga nella Riviera di Ponente, e di un numero cospicuo di cittadine del levante: Camogli, Portofino, Sestri Levante, Levanto, Vernazza, Monterosso e l'isola della Palmaria. Queste sono alcune delle località più belle e frequentate dai diportisti, che "fanno a gara" per accaparrarsi un posto. 

La meta più ambita dai diportisti che si lasciano accogliere dalla costa ligure è Portofino: arrivare davanti all'indimenticabile piazzetta e gettare l'ancora davanti al celebre molo Umberto I, ripetendo i gesti compiuti dai vip dello spettacolo e percorrendo il lungo tappeto rosso che attraversa il borgo rappresenta un sogno, un sogno che può diventare realtà. 

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.