GET_YOUR_GPS_POSITION

La Cervara

Un grande balcone verde affacciato sul golfo del Tigullio

Di certo l'abate Lanfranco di San Siro e l'arcivescovo di Genova Guido Scetten, i fondatori della badia nel 1364, dovevano essere amanti del bello. Non avrebbero, infatti, potuto scegliere un posto migliore. L'itinerario in questo luogo d’incanto, prende avvio dal seicentesco portale di accesso al monastero, da cui lo sguardo può spaziare su tutto il golfo del Tigullio.
Il giardino superiore vanta sessanta pilastri ricoperti di gelsomino e un pergolato di bouganvillea; la terrazza sovrasta lo splendido giardino monumentale all'italiana, raro esempio in Liguria, da cui si gode una spettacolare veduta della costa dalle Cinque Terre al promontorio di Portofino.
Le siepi di bosso formano disegni geometrici che circondano la fontana in marmo raffigurante un putto.

Tra le varie specie si trovano coloratissime strelitzie, piante di agrumi e, ancora, oleandri e pini di Aleppo, un secolare albero del pepe e capperi rosa. Una tappa della visita passa per la torre a picco sul mare; poi, attraverso il pergolato a vigna, si giunge alla corte del glicine, l'antico cimitero dei monaci. La secolare pianta di glicine è un piccolo monumento naturale, capace di incantare, soprattutto durante la fioritura di primavera, i visitatori.

Per maggiori informazioni: cervara.it

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.