Pimpa va a Genova

Una cagnolina bianca con enormi pois rossi si aggira in città. La Pimpa diventa guida d’eccezione alla scoperta dei segreti di Genova nella collana Città in Gioco

Ha tanti amici, trecentotrè. Perché? Perché è la Pimpa, ecco perché!”. Sono moltissimi i bambini che, dagli anni Settanta, hanno canticchiato questa canzone. Da oggi, però, qualcosa è cambiato: gli amici della Pimpa diventano 304. La Pimpa arriva a Genova, e la città la accoglie presentandole un illustre figlio: Cristoforo Colombo. È uscita, edita da Franco Cosimo Panini, la collana Città in gioco: i bambini potranno intraprendere un viaggio nelle principali città italiane grazie alla loro amichetta preferita.

La Pimpa, disegnata per la prima volta da Altan nel 1975, è una cagnolina bianca con enormi pois rossi, con orecchie molto lunghe e la lingua a penzoloni. Amica di animali parlanti e oggetti animati, ama il gelato e odia spinaci e minestrone. Ha un padrone che si chiama Armando, che le riserva un atteggiamento paterno ma, quando serve, un po’ severo.

Una volta a Genova, la Pimpa scopre, uno dopo l’altro, i simboli della città: la si vede ora al Porto Antico, sotto al Bigo; ora alla Lanterna; ora davanti alla chiesa a strisce, San Lorenzo. Vuole vivere la città in ogni suo aspetto: scorge Giano fra i dipinti di Palazzo San Giorgio, cerca il raggio di luce della Lanterna nelle ore più buie. Assaggia la focaccia, con le labbra che luccicano di olio e gli occhi che sorridono, e vuole scoprire la ricetta del pesto.

Di solito, a fine giornata, la Pimpa racconta al suo Armandone diverse avventure; ogni volta, lui fatica a crederle, per cui la Pimpa porta sempre con sé souvenir dei posti che visita. Grazie ai suoi amici Aeroplani, Barche e Razzo Egidio è riuscita, nell’arco di una giornata, a visitare Australia e l’Africa, è andata tra le nuvole e anche sulla luna. Chissà quale mezzo ha utilizzato per raggiungere Genova!

La collana Città in Gioco è dedicata ai bambini dai 4 anni che visitano per la prima volta una città o la vogliano scoprire con una guida d’eccezione. Fra le pagine non mancano proposte di giochi e attività da fare dentro e fuori dal libro. Grazie alla Pimpa i bimbi potranno vivere un’esperienza davvero unica. La Pimpa ama viaggiare e incontrare nuovi amici; è curiosa e intraprendente, e osserva il mondo con lo stupore tipico dei bambini. Chi meglio di lei, dunque, può fare da guida ai più piccini?

Foto di: Città in Gioco 

Collegamenti utili

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.