Il Parco dell’Aveto offre l’opportunità di risvegliarsi dopo il lungo isolamento del coronavirus

Come dopo un lungo inverno, la natura del Parco dell’Aveto si risveglia e ci viene in soccorso per superare l’emergenza sanitaria. È tanta la voglia di aria aperta e natura: un’occasione di fuggire nella natura arriva proprio dal Parco dell’Aveto:

  • Aperto nei giorni scorsi, il Punto Informazioni Turistiche di Borzonasca, è sempre rimasto operativo quando era raggiungibile solo telefonicamente o via mail. Per ora l’ingresso al pubblico, garantendo tutte le misure di sicurezza previste, sarà possibile il martedì e il giovedì dalle 9 alle 13, ma a breve tornerà all’orario completo con l’apertura anche nel fine settimana. Il Punto Info attiverà anche il servizio di vendita dei Permessi per i Laghi di Giacopiane
  • Proseguono le consegne a domicilio dei prodotti del territorio con la possibilità di degustare la cucina dell’entroterra: alcuni dei ristoranti e agriturismo riaprono e propongono piatti a domicilio o d’asporto
  • Voglia di staccare? Un fine settimana nelle Valli del Parco o un periodo di smart working nella quiete di un piccolo borgo sono quel che ci vuole. Sul sito https://www.unamontagnadiaccoglienza.it/ nella sezione “Offerte Speciali”, molte proposte di soggiorni lunghi pensati apposta per unire le esigenze di tutte le famiglie, senza allontanarsi troppo dalle città. Location da sogno a portata di mano: casette nel verde, graziosi appartamenti con giardino o piscina, con i boschi e le montagne a pochi passi.

https://www.unamontagnadiaccoglienza.it/

 

Tags: