Una rete di sentieri per tornare alla natura. Regione Liguria vara un vademecum per percorrerli in tutta sicurezza

In Liguria, ben 4.546 chilometri di sentieri aspettano gli escursionisti e tutti coloro che vogliono riallacciare un rapporto con la natura dopo la dura esperienza dell’isolamento a causa dell’emergenza sanitaria coronavirus.

È importante che questo, per turisti e residenti, avvenga nel pieno rispetto delle regole di sicurezza e di salute: per questo Regione Liguria ha redatto “Andar sicuri per sentieri: vademecum per escursionisti e non”, una guida che riguarda la Rete escursionistica della Liguria (Rel) e i Parchi regionali, in modo da favorire il rispetto dei comportamenti adeguati volti alla prevenzione del contagio da Coronavirus.

Questo documento è una guida completa per la fruizione dei sentieri e delle aree naturalistiche e per la loro gestione.
Il testo è articolato in cinque parti:
1. La prima riguarda gli escursionisti, con tutte le norme che rientrano nel distanziamento sociale, cui si aggiungono le precauzioni generali da adottarsi in caso di escursioni e le buone abitudini di rispetto dell’ambiente
2. La seconda parte riguarda la Safety App Mobile che consente di essere tracciati in caso di emergenza
3. La terza si occupa delle buone pratiche da mettere in campo per il contrasto al Coronavirus
4 - 5. La quarta e la quinta riguardano prettamente i gestori, quindi tutte le prescrizioni inerenti il mantenimento dei sentieri e delle aree verdi, o l’organizzazione delle stesse per consentirne la fruizione da parte del pubblico.

Dal documento è stato estratto anche un pratico decalogo “#iocamminosicuro” con le sole raccomandazioni valide per gli escursionisti.

https://www.regione.liguria.it