A Primavera, Genova si risveglia a pedali: coi bicibus genitori e ciclisti urbani insieme per scortare i bambini a scuola

Le temperature aumentano, le belle giornate arrivano. Perché allora non lasciare a casa l’auto e non andare a scuola in bici? Da un po’ quest’idea, che altrove è già una realtà affermata, è arrivata sotto la Lanterna. Anche a Genova ci sono i bicibus  e i pedibus, due modi nuovi e divertenti di muoversi in città che hanno subito riscosso molto successo.

Tutto è partito con l’evento del 26 marzo 2021, quando, con l’iniziativa “M’illumino di meno”, centinaia di bimbi in tutta Italia hanno attraversato le città in bici e a piedi con i bicibus e i bedibus: veri e propri bus, ma a piedi o a pedali, cioè gruppi di scolari in bicicletta che vanno e ritornano da scuola accompagnati da volontari, genitori o ciclisti urbani, lungo percorsi prestabiliti e in completa sicurezza. Come i veri autobus, i BiciBus hanno capolinea e fermate intermedie, orari di partenza e passaggio all’andata e al ritorno da scuola.

Bicibus in Corso Italia

Bicibus

Dopo l’iniziativa nazionale i genovesi coi bicibus ci hanno preso gusto: bimbi e genitori, complici i percorsi ciclabili e le belle giornate, si sono affezionati a questo modo di spostarsi, senza stress e all’aria aperta.

“La giornata del 26 marzo è stata solo un pezzo del nostro percoso – dice Federico Re, funzionario doganale, 46 anni, papà e tra i fondatori di Triciclo –Bimbi a basso impatto, associazione che ha dato vita al progetto.
“Tutto nasce con il Biciplan Genova Metropoli, il piano urbano della mobilità ciclistica di Genova: molti genitori si sono attivati e resi disponibili, così è nato un percorso partecipativo tra associazioni, mamme e istituzioni per permettere ai bimbi di andare a scuola in bicicletta. Noi la chiamiamo “Mobimbilità”, un insieme di elementi come la sicurezza e l’educazione stradale, il rispetto per l’ambiente e l’attività all’aria aperta di cui i nostri figli hanno un gran bisogno, soprattutto in questo periodo”.

Bicibus in Corso Torino a Genova

Bicibus

Partenza del bicibus

Partenza del bicibus

Dalla prima, riuscitissima, esperienza, le cose stanno maturando: sono due i bicibus che, periodicamente, durante la settimana, portano i bambini a scuola:

“C’è il BicibuSauro, nel quartiere della Foce che parte ogni mercoledì da Piazza Paolo da Novi diretto alla scuola primaria Nazario Sauro, in corso Italia e il Tollot - De Scalzi che da piazza De Ferrari va in direzione della scuola dell’infanzia Tollot Orientale e della scuola primaria De Scalzi-fratelli Polacco, percorrendo parte del Wonderful Walking Genova, il percorso panoramico che unisce Mura delle Cappuccine, Castello d’Albertis passando dalla zona della Fiera e Corso Italia”.

Un modo diverso e divertente per conoscere un po’ la propria città e fare u servizio utile. I percorsi seguono le corsie ciclabili nate a Genova proprio per favorire gli spostamenti durante la pandemia. Per aumentare la visibilità e garantire la sicurezza, i bambini indossano casco e pettorina catarifrangente e vengono seguiti da una serie di accompagnatori, i “Cicloangeli”, cittadini ciclisti di ogni tipo. Ci sono sportivi con la bici da corsa che passano a pedalare coi bimbi al bicibus prima di andare ad allenarsi, mamme e papà che mettono in comune i loro bimbi e le loro biciclette, pensionati che, nonostante i capelli bianchi, pedalano su folder bikes e combinano autobus e bicicletta. Addirittura la Bosch ha messo a disposizione una Cargo bike elettrica per portare gli zaini dei bimbi e farli pedalare liberi, acquisendo così sicurezza nel traffico.

Il bicibus e il bedibus sono perfetti per la primavera, ma l’obiettivo è quello di renderli una iniziativa costante, con l’impegno di genitori, istituzioni e genitori. Chiunque può dare la propria disponibilità ed essere cicloangelo, basta contattare Triciclo su Facebook oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contatti:

https://www.triciclogenova.org/

https://www.facebook.com/tRicicloBimbiaBassoImpatto/

Cicloangeli

I cicloangeli
Tags: ,