Mille avventure sui sentieri e nelle tradizioni culinarie delle valli Stura e Aveto

In Liguria, l’entroterra non finisce mai di stupire. Tutto l’anno.
Le valli Stura e Aveto sono ricche di luoghi da scoprire e di esperienze da vivere, dai trekking naturalistici e storico – architettonici ai rifugi alle molte ricette e all’enogastronimia della tradizione. In molti se ne sono già accorti, negli ultimi anni sono aumentate le presenze e le valli stanno vivendo un vero e proprio risorgimento culturale, folkloristico e paesaggistico.

Trekking nel selvatico (Borzonasca -  Mezzanego)

Tre giorni per un'esperienza indimenticabile tra storia, mistero e natura selvaggia. Sentiero che collega i principali punti di interesse storico-architettonici della Valle Sturla: l’Abbazia di Borzone, le Teste Apotropaiche, il Volto Megalitico e la Chiesa di San Martino di Licciorno, mistico campanile che svetta inaspettato in mezzo al bosco; Prato Mollo e Pietra Borghese; Monte Aiona e Monte Penna; Lago di Giacopiane e Cavalli Selvaggi dell’Aveto.

Periodo: Tutto l’anno (condizioni meteo-nivologiche permettendo)

Contatti:
Martina Migliazzi (Consorzio Ospitalità Diffusa “Una Montagna di Accoglienza nel Parco”) - Cell. 334 6117354
https://www.unamontagnadiaccoglienza.it/

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trekking sull’Alta Via dei Monti Liguri nel Parco dell’Aveto, sul tratto di AV che attraversa il Parco e i sentieri di collegamento permettono di apprezzare non solo gli splendidi valori naturalistici e ambientali ma anche gli splendidi panorami che spaziano dal mare alle alpi e i numerosi punti di interesse storico-architettonico. Inoltre la rete dei rifugi del Parco che sono collegati da sentieri all’AVML si trovano proprio sul percorso.

Periodo: Tutto l’anno (condizioni meteo-nivologiche permettendo)

Contatti: Annalisa Campomenosi (Responsabile del Centro di Educazione Ambientale del Parco e Guida Ambientale Escursionistica) Tel. 0185 343370

http://www.parcoaveto.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mezzanego fino alla seconda metà del secolo scorso era chiamato “il paese delle nocciole”. Oggi la sua varietà di nocciole tanto apprezzata in passato ha dato vita a un progetto di recupero dei noccioleti con la registrazione del marchio "Misto Chiavari” e la nascita di una Comunità del Cibo di Slow Food.

Il laboratorio vi porterà in visita a un tipico noccioleto terrazzato e all’antico opificio di lavorazione con golosa degustazione finale, tra i racconti di passato, presente e futuro, circondati dal verde, dai profumi e dai cinguettii della natura, si passerà a visitare l’antico opificio di lavorazione delle nocciole dove è ancora presente e funzionante l’ultima macchina sgusciatrice utilizzata quando la produzione di questo frutto era la principale attività economica della valle. Infine il momento della degustazione della fantastica crema di nocciola e di altri prodotti nocciolosi.

Martina Migliazzi (Consorzio Ospitalità Diffusa “Una Montagna di Accoglienza nel Parco”) - Cell. 334 6117354
Ino: https://www.unamontagnadiaccoglienza.it/index.php?id_pag=1

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Incontri speciali e workshop sulla tradizione culinaria e artigianale della valle  

Un fine settimana alla scoperta di testetti, corzetti e altre specialità a Borzonasca: toccando con mano e realizzando voi stessi gli antichi strumenti della cucina locale e i piatti con essi preparati, che potrete poi ovviamente anche gustare.
Tra meratini agricoli, produttori locali, laboratori e le immancabili degustazioni, testi, pesto, testaieu e corzetti non avranno più segreti e vi apriranno le porte di un mondo pieno di sapori, profumi, e personaggi che renderanno queste due giornate uniche.

Periodo: tutto l'anno

https://www.unamontagnadiaccoglienza.it/index.php?id_cont=956

Per mangiare e dormire in Val Graveglia avete ampia scelta: potete consultare i link suggeriti o rivolgervi al Punto Info di Borzonasca: tel. +39 334 61 17 354 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.