Alle spalle del Golfo del Tigullio c’è un angolo di Liguria lontana dagli stereotipi della Riviera, protetto dai monti e immerso in foreste lussureggianti, punteggiato di borghi ricchi di storia. Siamo nel Parco dell’Aveto, una delle aree più ricche di biodiversità della regione, un territorio da scoprire, gustare e vivere attraversando le sue Valli:
la Val Graveglia, un vero tesoro geologico a partire dalla Miniera di Gambatesa, dove la visita delle gallerie comincia a bordo del trenino dei minatori! Una valle ricca di orti, oliveti e vigneti, dove la macchia mediterranea cede rapidamente il passo ai boschi di castagni e ai pascoli dominati dalla cresta del Monte Zatta da cui ammirare suggestivi scorci di mare. Come uno scrigno, racchiude piccoli caratteristici borghi con antichi ponti e case in pietra rossastra, come Nascio e Cassagna;
la Valle Sturla che tra castagneti e noccioleti, pascoli e malghe, ospita alcuni branchi di cavalli selvaggi, unico esempio in Italia di cavalli che vivono in maniera completamente indipendente dall’uomo. Da non perdere una visita ai bellissimi Laghi di Giacopiane, all'Abbazia di Borzone, al Volto Megalitico e alle rovine della Chiesa di San Martino di Licciorno con il suo campanile che appare all'improvviso in mezzo al bosco. Incantevoli anche le vette del Monte Aiona e del Monte Ramaceto;
la Val d’Aveto, con le cime più alte dell’Appennino ligure come il Monte Maggiorasca e il Monte Penna, attraversata da una fitta rete di sentieri che si collegano oltre che con l’Alta Via dei Monti Liguri, anche con la Val Trebbia e con i percorsi che scendono in versante emiliano. Freschissime d'estate e meravigliose anche d'inverno, le sue foreste: quella del Penna, in tutte le stagioni paradiso per escursionisti e amanti delle discipline outdoor, e quella delle Lame, con i suoi laghetti di origine glaciale... quasi un piccolo “lembo di Scandinavia” a due passi dalla Riviera. E per finire... le piste da sci con vista sul mare! La Foresta del Penna è ideale per il fondo, mentre a S. Stefano d'Aveto si trovano le piste per lo sci alpino, che d'estate si trasformano in un Bike Park;
la Valfontanabuona, è posizionata nell’entroterra di Chiavari protetta a nord dai monti Ramaceto e Caucaso, offre un clima mite ed è collegata con Genova e le località di riviera. I vicini passi appenninici e l’Alta Via dei Monti Liguri hanno sempre collegato la valle con una rete di sentieri appena riscoperta; sul territorio testimonianze di una vita che fu, di quando la valle era densamente abitata, prima della grade emigrazione tra ‘800 e ‘900.

Ovunque, cibo genuino e prodotti d’eccellenza, da assaggiare direttamente in azienda o acquistare nei piccoli negozi di paese. 

Foto: Miniera di Gambatesa ( da www.christianmarello.it )