GET_YOUR_GPS_POSITION

Zuccarello

Nel paese di Ilaria del Carretto, passeggiando sotto i portici medievali uno dei borghi più belli d’Italia

Un luogo di incanto, talmente unico da ottenere una copertina sul Time negli anni Sessanta, il borgo fortificato di Zuccarello fondato nel 1248 è guardato dall’alto dai resti del castello dei Del Carretto. La via principale, fiancheggiata dai portici bassi, lo attraversa e la porta Sottana a Sud, affiancata da due torri medievali, apre l’accesso al borgo. Da Zuccarello attraverso il Sentiero di Ilaria si raggiunge Castelvecchio di Rocca Barbena partendo da via del Castello.

Fuori porta il ponte tardo medievale attraversa il torrente Neva, che dà il nome alla vallata. Questo particolare centro conserva l’impianto medievale. Caratteristiche le botteghe antiche sotto i portici con le porte affiancate da piccole finestrelle con l’appoggio che serviva da vetrina.

Dalla via principale si inoltra all’interno dell’abitato un reticolato di caruggi. Zuccarello fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia e nasce come borgo commerciale fortificato grazie alla sua posizione su una via del sale ora via principale di accesso all’Alta Val Tanaro: scollina sul San Bernardino, scende su Garessio per proseguire in territorio piemontese verso la provincia di Cuneo. Da qui si godono panorami diversi dai soliti percorsi. Da non perdere durante l’estate la rievocazione storica del matrimonio di Ilaria del Carretto, figura resa immortale dalla scultura di Jacopo della Quercia: corteo storico con giochi tradizionali e sfide tra quartieri. Buone da mangiare a colazione le rocche, dolci secchi a base di nocciole.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.