GET_YOUR_GPS_POSITION

Varese Ligure

Conosciuto come Borgo Rotondo per la forma della piazza, è borgo biologico certificato, in Val di Vara

Sono molti i motivi per una gita nell’Alta Val di Vara, cuore verde dello Spezzino, che ha ottenuto il marchio di vallata del biologico: primi in Italia a capire il valore della natura e della genuinità. L’illuminazione pubblica delle strade di Varese Ligure è alimentata con energia eolica nello spirito verde della vallata per una gestione eco-sostenibile del territorio, la carne è certificata con marchio biologico, così come pure il latte.
Inevitabile per chi va a caccia di sapori genuini, fermarsi a Varese Ligure per visitare uno dei centri storici più antichi e meglio conservati dello Spezzino. Da vedere il Borgo Rotondo, concepito nel medioevo come sistema di difesa. Il piano edilizio si deve ai Fieschi, famiglia che ebbe il suo feudo a Varese.

Per la sua tipologia il Borgo richiama la struttura di altri abitati medioevali della zona, raccolti attorno a un piazzale circondato da portici, sotto i quali si trovavano i magazzini. Parte dal centro storico di Varese Ligure e va verso il passo di Cento Croci il cosiddetto percorso napoleonico, uno dei tanti itinerari della zona.
Dal paese si corre lungo strade mulattiere che tagliano splendidi prati con le mucche al pascolo, fino ad arrivare a case Langasco e alla Colonia del passo Cento Croci. Per i buongustai la zona è un paradiso. Molti i piatti, realizzati con pochi ingredienti disponibili: dalle lasagne al sugo di porri, alle tagliatelle con fagioli e zimino, oltre ai crosetti, alle tomaxelle ai cuculletti (crocchette di patate). Molto usata la farina di castagne: per il castagnaccio e le tagliatelle.

 

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.