Minestrone, povero ma buono

La ricetta del minestrone

Il segreto della cucina ligure? Lo scoprirete con questo piatto, semplice e gustoso, perfetto antesignano di ogni guerra alle calorie

La cucina ligure è sostanzialmente povera, non ha certo la ricchezza di quella di altre regioni. Ma la creatività, usata dai cuochi nei secoli con maestria, è l'ingrediente più importante in cucina. Un esempio arriva dal minestrone, piatto fatto con pochi ingredienti, "povero" per antonomasia. Diventato una bandiera e con il tocco finale del maestro: il pesto.
Ingredienti: 100 grammi di fagioli borlotti freschi, 150 gr. di fagiolini in erba, 3 patate, 2 melanzane, 200 gr. di zucca o zucchini, 300 gr. di cavolo secondo stagione, 200 gr. di verdure di stagione, 25 gr. di funghi secchi, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 200 gr. di pasta corta o di riso, 2 cucchiai di pesto, sale.

Preparazione
Pulire tutte le verdure, mettere sul fuoco una pentola con acqua salata. A bollitura dell’acqua gettarvi tutte le verdure, che avrete già tagliato a pezzetti. Mettere a bagno i funghi secchi, strizzarli, tritarli e aggiungerli alla minestra. Cuocere a fuoco basso per almeno un’ora. Unire quindi la pasta o il riso e portare a cottura. Togliere dal fuoco ed aggiungere il pesto diluito. Rimescolare il tutto e servire. Il Minestrone può essere accompagnato da crostini.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.