Torta di riso, parsimonia a tavola

La ricetta della torta di riso

Oggi proposta nelle trattorie e nelle "sciamadde" dei vicoli delle città di mare, è un must della cucina dei nonni

Le torte salate, a cominciare da quella di riso, nacquero al solito per motivi meramente economici legati alla celebre "praticità parsimoniosa" ligure.
Con poco e vario materiale (e quindi poche "palanche", come i liguri chiamano i soldi), si poteva creare un piatto unico, appetitoso e nutriente, buono da mangiare sia caldo che freddo standosene seduti a tavola, in barca, o in piedi appoggiati a uno scoglio.

Ingredienti: 300 grammi di riso superfino arborio, 2 uova, latte, 2 cucchiai di parmigiano, pecorino, olio extravergine d’oliva, farina, sale, pepe (noce moscata), (maggiorana), vino bianco.

Preparazione
Lessare in abbondante acqua salata il riso, portandolo oltre cottura in modo da renderlo molto morbido, dopo averlo scolato, passarlo in una terrina, aggiungendo il latte, le uova, i due formaggi grattugiati, sale, pepe quanto basta e la maggiorana tritata fresca (è concesso anche senza maggiorana). A parte preparare la classica pasta con farina, olio extravergine d’oliva, acqua, sale e poco vino bianco, e ricavarne una sfoglia circolare per foderare una teglia a bordo basso unta di olio d’oliva. Farcire la sfoglia con il riso e ripiegare la pasta sui bordi pizzicandola ad intervelli regolari. Sbattere un uovo con un po’ di parmigiano e cospargerlo sulla superficie del riso, irrorare d’olio e cuocere con il forno caldo a 180° fino a doratura.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.