La ricetta del Bagnun

Un piatto semplice e fantasioso: come la Liguria

Gustoso e basato su pochi e semplici ingredienti. Così è il bagnun, che con "quattro cose messe in croce", come si dice a Riva Trigoso, patria di questo piatto e dove si svolge in luglio una celebre sagra, permette di preparare un piatto delicato e degno di una tavola regale. L'importante è che, accanto alla perizia del cuoco, siano a disposizione ingredienti genuini: ovvero acciughe e olio extravergine Riviera ligure DOP.

Ingredienti per 4 persone: 500 grammi di acciughe, 4 gallette del pescatore, 3 spicchi d'aglio, 2 cipolle, 1 ciuffo di prezzemolo, 300 grammi di pomodori (San Marzano), olio extravergine d'oliva q.b., un bicchiere di vino bianco, sale.

Preparazione
Prima di tutto occorre pulire le acciughe. Poi si mette in un tegame un po' d'olio e qui si fanno indorare aglio, cipolle tagliate a fette e per ultimo il prezzemolo. Si bagna quindi con un bicchiere di vino bianco e si lascia evaporare rimescolando. Si aggiungono i pomodori tagliati a pezzi grossolani e si lascia mezz'ora a fuoco medio, fino a che il "sugo" non diventa abbastanza consistente. A questo punto si preparano i quattro piatti fondi con una galletta per ciascuno. Nel sugo si mettono le acciughe e si lasciano per 5-6 minuti. Ultimata la cottura si versa il tutto sulle gallette. Il piatto va gustato caldo.

Tags: