Incredibile ma vero! In pasticceria i fiori di lavanda offrono gustosissime sorprese, come gli ottimi e friabili biscotti

Il profumo della lavanda in Liguria non finisce mai di stupire! La sua essenza varca i confini della cosmetica, della farmaceutica raggiungendo l’universo gastronomico con preparazioni che dal salato al dolce esaltano il palato.

L’essenza della lavanda, non solo nei cassetti per profumare la biancheria, ma addirittura in pasticceria dove tra Vallecrosia e la Val Argentina si realizzano delicati e friabili biscotti.

Dolci tipici della Riviera dei Fiori, conosciuti soprattutto nel caratteristico borgo di Ligueglietta, risentono probabilmente la cultura gastronomica provenzale. Facili da preparare, sono ottimi da accompagnare al tè o tisane.

 

Ricetta

Ingredienti
180 g di farina 00, 100 g di burro, 100 di zucchero, zucchero di canna q. b. (per la decorazione), 1 uovo, un cucchiaino di fiori di lavanda, la punta di un cucchiaino di lievito, 1 pizzico di sale

 

Preparazione
Mettete nella planetaria lo zucchero, la farina, e il burro a pezzetti e procedete alla sabbiatura. Incorporate i fiori di lavanda e l’uovo. Aggiungete il lievito e un pizzico di sale. Ottenuto un impasto compatto, mettetelo a riposare per qualche ora in frigo.

Stendete con il mattarello una sfoglia alta circa mezzo cm, e con uno stampo a forma di fiore ricavate i vostri biscotti.

Disponete i biscotti ricavati su una teglia, spennellateli con poca acqua e ricopriteli con lo zucchero a di canna.

Fate cuocere in un forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti.