Colori e aromi liguri per un risotto dal gusto decisamente raffinato

Un abbinamento unico e inimmaginabile che in cucina regala emozioni da mille e una notte. Unite i profumi e i colori di due piante che arricchiscono gli orti e i giardini della Liguria e otterrete un originale risotto alla lavanda e rosmarino. Un’essenza estiva dalle tonalità armoniose che incontra e esalta il sapore degli ingredienti in un piatto davvero esclusivo, che può essere gustato in ogni periodo dell’anno.

Ingredienti
320g di riso Carnaroli, 1 scalogno, 6 foglie di lavanda, 1 rametto di rosmarino, 4 spighe fiorite di lavanda, vino bianco q.b., brodo vegetale, olio di oliva extravergine

Procedimento
Lavate il rosmarino, le foglie e le spighe di lavanda con molta delicatezza. Asciugate bene il tutto e separate i fiorellini dalle spighe. Preparate un trito con il rosmarino, le foglie di lavanda e lo scalogno. Versate in una casseruola dell’olio di oliva extravergine e fate rosolare il trito ottenuto per qualche secondo. Aggiungete il riso e tostatelo velocemente. Sfumate con il vino bianco.

Procedete con la cottura fuoco moderato per circa 15 minuti, aggiungendo poco per volta il brodo vegetale. Spegnete il fuoco e aggiungete i fiori di lavanda, una noce di burro e mescolate.

Servite il risotto decorando con qualche fiorellino di lavanda

Tags: