Fragrante, morbido, duro e gustoso, di castagne o orzo, di zucca o farina integrale, il pane in Liguria regala emozioni che provengono da un antico passato, ancora moderno 

Da sempre il pane è l’alimento più diffuso in tutte le tradizioni gastronomiche. Anche la Liguria presenta un’autentica panificazione, frutto della sua cultura divisa tra mare ed entroterra, che ha saputo sfruttare al meglio i suoi prodotti. Una storia unica che si tramanda di generazione in generazione e si ripete nelle ricette che vi presentiamo. Che cosa c’è di più meraviglioso del profumo del pane appena sfornato? Croccante e invitante pronto a soddisfare la ricerca del gusto e del sapore? Sicuramente mangiarlo. Se poi lo avete preparato in casa come si faceva una volta allora riconquistate il piacere di rivivere e condividere un’esperienza antica e sociale che sapeva unire la famiglia, persone e amici. In alcune zone il pane veniva impastato in casa e cotto nel forno del paese.

Il pane è buono in ogni momento della giornata, vi accompagna dalla colazione alla cena, da merenda all'aperitivo, gustarlo unito ai sapori liguri come il suo olio extravergine, o i suoi salumi e formaggi, o la crema di nocciole di Chiavari e marmellate è un vero privilegio.

1. Pane di patate di Pignone

Pane ottenuto dall'impasto di farina e patate, dalla forma tonda o allungata e di piccole dimensioni: il suo peso massimo è infatti di mezzo chilo. Il colore è dorato, la crosta è molto saporita e racchiude un interno morbido.
Il pan dè patate è legato strettamente alla ricca produzione delle patate di Pignone, che rappresenta tuttora il maggiore prodotto orticolo del territorio.
Ricetta

Pane

2.Pane alla zucca

Anche il fornaio ha imparato a sfruttare al massimo la zucca, e in Liguria non finisce di stupire: dal classico pane alla zucca mantovana ai panini dell’expo di Murta. Il pane alla zucca, leggero gustoso e ricco di fibra è ideale sulle tavole dei nostri pranzi o cene, ottimo se servito con salumi, formaggi cremosi e sublime a colazione con marmellate.

Ricetta

Pane alla zucca

3. Pan Martin

Un buonissimo pane dal caratteristico colore scuro e dall'aroma delicatamente dolce che gli viene conferito dalla presenza della farina di castagne nella miscela di preparazione. Particolarmente saporito se consumato caldo insieme al latte, ai formaggi e ai salumi dell'entroterra.
Ricetta
Pan Martin

4.Tirotto

ll Tirotto è un pane speciale diffuso in Val Bormida, soprattutto a Sassello, il paese conosciuto per il suo pregiato amaretto. Il nome deriva dal nome del pane detto tira, di forma arrotolata che prima della cottura viene leggermente tirato.
Ricetta

Pane

5. Il pane di Triora

Nel paese delle streghe un sapore che profuma di tradizione, ecco il tipico pane di Triorafatto di farina integrale ricca di fibre e proteine dalla forma tonda e larga, riconoscibile per la crusca sul fondo, che un tempo veniva cotto ogni sette giorni nei forni comuni.
Di eccezionale conservabilità, una settimana almeno, sino a non molti anni fa si trovava solo in zona, ora è distribuito su quasi tutto il territorio del Ponente ligure. Ottimo tagliato a fette spalmate con il bruss, formaggio tipico della valle e dell'entroterra imperiese.
Ricetta

 

Il pane di Triora

6. Pane d'orzo Carpasinn-a

Un buonissimo pane d’orzo biscottato, dalle tonalità dorate e consistenza dura tipico di Carpasio borgo dalla storia antica e di Badalucco in  Valle Argentina. C'era un tempo in cui il grano era raro e pertanto si macinavano anche altri cereali per ottenere la preziosa farina, tra questi c'era anche l'orzo che qui sostituiva il frumento nella realizzazione del pane. La carpasinn-a è sostanziosa ma molto dura, tanto da dover essere ammorbidita nell'acqua prima di venir consumato condita con olio, aglio, pomodoro, acciughe e foglie di basilico come accade per le friselle meridionali.
Ricetta

carpasinna