Carne bianca e tenera, delicata e gustosa, succosa e morbida, il cappone è un piatto tradizionale delle festività natalizie. Lessato, farcito o arrosto è un secondo eccezionale che raccoglie la cultura dell’entroterra ligure. Ideale per l’inverno può essere accompagnato da verdure lessate o da mostarda. Ottimo e pregiato il brodo che si ottiene dalla cottura del cappone può essere servito con raviolini, pasta per consumé, e nelle feste natalizie con i natalini, i maccheroni di Natale. Insieme al cappone si usa far bollire un pezzo di carne, generalmente di bue o di manzo, che viene poi utilizzato per fare il ripieno dei ravioli.

Il cappone, nella storia gastronomica ligure, ha sempre rappresentato un piatto forte per il Natale, ma nei periodi economicamente difficili o di carestia veniva sostituito da un piatto “povero” il cappon magro, che originariamente era fatto da gallette del marinaio, verdure e pesce di scarto.

Ricetta
Ingredienti
1 cappone, un pezzo di carne di bue e sale. A piacere: una carota, una cipolla, una costa di sedano, tre chiodi di garofano.

Preparazione
Spennate, passatelo sul fuoco, e svuotatelo dalle interiora. Lavatelo e asciugatelo bene, legatelo con spago da cucina, salatelo e mettetelo a cuocere in una pentola con la carne di bue e acqua quanto basta. Per rendere più saporito il brodo, si possono aggiungere una carota, una cipolla, una costa di sedano, tre chiodi di garofano. Fate bollire a fuoco dolce finché, introducendo la forchetta nel cappone, questa entri senza sforzo. A questo punto servitelo aggiungendo eventualmente qualche salsa di vostro gradimento.