Sanguinaccio

Piatto tipico della tradizione natalizia ligure, conosciuto anche con il termine dialettale di berodo, veniva preparato con il sangue raccolto dall’uccisione del maiale durante la festa di Santa Lucia del 13 dicembre. Per preparare l’insaccato oltre al sangue si univano pinoli, uvetta, sale, latte, cipolle, erbe aromatiche animelle del maiale. Piatto dalle origini antichissime, probabilmente risale al periodo romano pre cristiano quando la Valpolcevera, addirittura, era conosciuta anche come la valle dove si allevavano maiali.

Ricetta
Ingredienti
Un chilo di sanguinacci, 2 cipolle, 2 cucchiai d’olio, brodo di carne, sale.

Preparazione
Bucherellate i sanguinacci e lessateli. Toglieteli dalla pentola e lasciateli raffreddare. Affettate le cipolle e, in padella, fatele rosolare con olio e poco brodo, controllando che siano giuste di sale. Appena stufate le cipolle, aggiungervi i sanguinacci spellati e tagliati a medaglioni. Dopo cinque minuti saranno rosolati e pronti da servire.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.