Particolarmente dolci e morbide le radici di Chiavari sono una costante nel menù natalizio quando bollite si condiscono con aceto, olio, aglio e acciughe e si accompagnano al cappone bollito o al tacchino arrosto. Simili a delle lunghe carote bianche sormontate da verdi foglie, queste radici dalle proprietà depurative e dal sapore amarognolo, sono un ottimo contorno con piatti di carne. In passato, era compito delle donne lavarle e strofinarle in modo che queste risultassero del colore bianco caratteristico

Ricetta
Ingredienti
1 o 2 chili di radici di Chiavari, 2 spicchi d’aglio, 200 grammi di acciughe del golfo salate, aceto e olio.

Preparazione
Raschiate le radici e tagliate le estremità, lessatele in abbondante acqua salata per mezz’ora o più a seconda della loro grandezza. Infine conditele con abbondante olio, aceto e fettine di aglio. Spinate e lavate bene le acciughe. Dopo averle tagliate a pezzetti, unitele al tutto e lasciate riposare per alcune ore per farle insaporire meglio. Servite a temperatura ambiente.

N.B. Una volta l’aceto utilizzato veniva aromatizzato con finocchio pestato

 

La foto è presa da www.qualitamagazine.com