Coniglio alla sanremese

Succulento e ricco di gusto il coniglio alla sanremese è una ricetta che raccoglie i profumi, gli aromi e la tradizione del territorio. Olive taggiasche, noci, timo, cipolla, alloro e rosmarino armonizzano il dolce sapore del coniglio, in un esaltazione di gusti. Un piatto che nobilita non solo le papille ma eleva l’animo al settimo cielo.

Ingredienti
1 coniglio, olive taggiasche, 1 cipolla, rosmarino, alloro, timo, sedano, noci, olio di oliva, vino Rossese di Dolceacqua, sale e pepe q.b.

Preparazione
Tagliate in pezzi il coniglio, possibilmente nostrano, e conservate a parte la testa e il fegato. Dopo averli lavati ed asciugati, ponete i pezzi ottenuti in una pentola con un coperchio per eliminare l’acqua in eccesso. Travasate quindi il coniglio in una padella, unite dell’olio di oliva e fate rosolare fino a quando avrà assunto un bel colore dorato. Aggiungete l’alloro e un trito di rosmarino, sedano, cipolla, timo e gherigli di noci. Spruzzate con il vino.

Ritirate il coniglio dal fuoco e tenetelo in caldo. Intanto fate bollire la testa e il fegato. Disossate la testa e tritate la carne insieme al fegato e unite il trito ottenuto al coniglio.

Ultimate la cottura a fuoco leggero e a pentola coperta.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.