Le Biscette (di Alassio)

Da una leggenda medioevale i croccanti e gustosi biscotti di Alassio

Di origine ponentina, questi croccanti biscotti, frastagliati sul dorso, nella forma ricordano delle S, dei serpentelli, delle biscette appunto. 
Un tempo facilmente reperibili per pochi soldi nelle pasticcerie e nei forni, ora sono un dolcetto casalingo, che caratterizza alcuni momenti di festa paesana. 
Famose sono le biscette di Solva, località nei pressi di Alassio, dove ogni anno, nel mese di marzo, in onore della Santissima Annunziata, vengono proposte per ricordare una leggenda medioevale. Si narra infatti che vipere e serpi invasero le spiagge e gli uliveti della zona. Gli abitanti terrorizzati fuggirono sulle alture dove viveva un eremita che con le sue preghiere riuscì ad allontanare i pericolosi rettili.

Ricetta

Ingredienti
300 grammi di farina, buccia di limone grattugiata, 1 cucchiaio di semi di finocchietto selvatico e/o di anice, 150 grammi di zucchero, lievito di birra, acqua quanto basta, olio extra vergine d'oliva.

Preparazione
Amalgamate tutti gli ingredienti e lavorateli fino ad ottenere un impasto morbido. Lasciate riposare. Poi versate l'olio in una padella e, quando questo sarà ben caldo, fate cadere dentro delle strisce di impasto. Il contatto con l'olio bollente non solo li cuocerà velocemente, ma darà loro una forma bizzarra che ricorda quella della biscia. In questo modo si affoga nell'olio la vipera della leggenda e si gusta il dolcetto.

Tags:

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.