Fricassea di fave e piselli

Uno spezzatino originale che porta in tavola i sapori della terra, esaltando tonalità e gusti per i palati più sopraffini. Una ricetta semplice che incarna l’essenza di una tradizione familiare tramandata da generazione a generazione.

La fricassea di fave e piselli è una variante della famosissima fricassea di pollo, vitello o agnello o ancora di carciofi, un piatto vegetariano, conosciuto in Valle Argentina, che non fa rimpiangere quella di carne e adatto a ogni circostanza.

Cotta in casseruola con cipolla, buon olio taggiasco e l’aggiunta di uova sbattute con il succo di limone esalta il gusto, i colori e i profumi della primavera.

Ricetta

 Ingredienti
Metà fave e metà piselli, una cipolla, olio di olive taggiasche, uova, limone

Preparazione
In una casseruola versate dell’olio di oliva taggiasca e fate imbiondire una cipolla tritata finemente. Aggiungete le fave e piselli. Unite dell’acqua durante la cottura, poco per volta perché non devono bollire ma cuocere lentamente e rimanere asciutte. Come ultimo si aggiungono le uova sbattute con il succo di limone, sempre in proporzione. E la fricassea è pronta, da servire in tavola.

Tags:

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.