La Pinolata di Santo Stefano d’Aveto

Un dolce tipico delle pasticcerie locali, dove la tradizione dell’entroterra ha regalato una delizia ricca di pinoli

Indiscutibilmente importanti nella cucina genovese, i pinoli trovano un posto d’onore anche nella pasticceria e a Santo Stefano d’Aveto la Pinolata è diventata il dolce tipico del territorio, quasi un segno distintivo che coniuga la golosità con la tradizione.

Torta dolce da forno di forma rotonda, dal diametro di 25 cm circa e dallo spessore di 2 o 3 cm. Ha un colore dorato e la superficie ricoperta da pinoli; lo strato esterno è croccante, mentre l'interno risulta morbido e soffice.

Ricetta

Ingredienti
50 g di mandorle dolci, 50 g di mandorle amare, 2 bianchi d'uovo, 1 pizzico di bicarbonato, 250 g di zucchero, 200 g pinoli, burro.

Preparazione
Tritate le mandorle non troppo finemente e unitele allo zucchero. Montate i tuorli a neve ed aggiungete un pizzico di bicarbonato. Create un impasto omogeneo e sodo che dovrà essere versato in una teglia imburrata, cospargete la superficie con i pinoli e lo zucchero semolato. Infornate a 180° sino a quando avrà raggiunto un aspetto dorato. Questo impasto viene messo nella teglia precedentemente foderata di pasta frolla la quale ricopre il tutto. La superficie viene poi cosparsa con alcuni pinoli e zucchero semolato.

Tags:

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.