Ravioli dalla caratteristica forma quadrata, noti per la particolarità del ripieno preparato con le patate rosse. Sono solitamente conditi con sugo di funghi

La ricetta è tipica della località di Pitelli, frazione del Comune della Spezia. Tradizionalmente il piatto di ravioli, legato all'idea di ricchezza, veniva preparato soltanto in occasione della feste. Una pietanza delicata e gustosa che può essere gustato in qualsiasi momento, e soprattutto in grado di stupire ospiti golosi e raffinati.

La patata, originaria dell'America Latina e introdotta in Europa nei primi decenni del 1500, cominciò ad essere selezionata intorno al 1800 e la varietà rossa apparve la più adatta al territorio locale nelle colline del Levante spezzino.

Nei successivi decenni la selezione andò persa e dal dopoguerra, si cominciò a utilizzare una varietà di patata di origine olandese che, per le sue caratteristiche, si adattò perfettamente alla zona.

 

Ricetta

Ingredienti
Per la sfoglia
: farina, uova, acqua e sale; per il ripieno: patate, lardo, formaggio parmigiano, noce moscata.

Preparazione
La sfoglia si prepara come per qualunque tipo di raviolo, mentre la particolarità sta nel ripieno, costituito da patate rosse, lardo, parmigiano, noce moscata. Schiacciate le patate dopo averle lessate. Sciogliete il lardo in una padella a parte e versate il tutto sulle patate.
Aggiungete il formaggio (parmigiano reggiano) e noce moscata. Mescolate il tutto e riempite con l'impasto ottenuto la sfoglia già preparata.

Condite con un buon sugo di funghi alla ligure.

 

Tutte le informazioni sui funghi in Liguria

Tags: