Un luogo che tramanda antichi riti, a novecento metri di altezza, su un panorama che si apre dal mare alle Alpi Liguri. Straordinario, come chi lo vive

Avvolto dalla leggenda dei miti preromani dove trova le sue origini, un borgo antichissimo che troneggia la sommità di un colle ampio e dolce. La parte più antica regala le case in restauro, il Giardino dei Fiori di Bach, l’antico frantoio “a sangue” e la chiesa di San Nicolò che ha il cielo per tetto e l’erba per pavimento. Il paese nuovo offre buona cucina, l’acqua della Fontana Vecchia e una festa medievale che si tiene per la Pentecoste, Ra Barca, con una danza propiziatoria che coinvolge il pubblico che canta una vecchia ballata. Mistiche tradizioni e antichi riti rivivono in occasioni dove potete sentirvi parte della storia e della natura, tra gli olivi secolari più alti d’Europa.

Titoli onorifici: Città dell’Olio, Da vedere: paese vecchio e chiesa di San Nicolò, Pinacoteca Civica