La spiaggia, il glamour, il Muretto, i baci di Alassio. Sono molti i motivi che rendono la cittadina una capitale del turismo nella Riviera di Ponente

La visita può iniziare dal “Budello”, la stretta via che attraversa il centro: occasioni per lo shopping, un aperitivo o una cena romantica. A due passi la spiaggia, ideale per i piccoli: ci si bagna senza paura di affogare per il suo fondo digradante. Immancabile una visita al Muretto di Alassio, simbolo della Città degli Innamorati. Ville molto british spuntano in collina tra parchi di piante esotiche e mediterranee.

Furono gli inglesi a fine ‘800 ad adottare Alassio come centro turistico, come evidenziano tre location: il Parco di Villa della Pergola che si visita su prenotazione, l'ex chiesa anglicana diventato uno spazio per eventi e l’Hanbury Tennis Club. Alassio è animata ovunque da ristoranti, locali con musica live e una discoteca con musica e dj di tendenza, molto amata dai giovani.

Qui si producono i Baci di Alassio, dolcetti che rendono ancora più invitante una vacanza. La spiaggia, set di un film di Vittorio De Sica con protagonista un bimbo, è tuttora prediletta dalle famiglie: chi c’è stato da bambino torna sposato e con figli. La sabbia di quarzo e silicio conquista tanto da invogliare il comune a organizzare “Castelli di sabbia”, sfida per grandi e piccoli e ora evento must dell’estate. Per i bimbi c’è il bellissimo parco avventura Solleone, sulle alture di San Bernardo. Alassio è dotata anche di un attrezzato porticciolo: Marina di Alassio, adatto per l’ormeggio di yacht fino a 35 metri.