Un paesaggio agreste dove l’agricoltura e l’allevamento sono vissuti con la passione di una volta. Un luogo dal sapore genuino come la sua cucina

Borgo millenario sul fiume omonimo, vive serafico sul versante padano dell’Appennino, in una conca coltivata a magnifici vigneti e castagneti. Per scoprire la sua natura agreste seguite i sentieri che vi guideranno tra borghi rurali, boschi e pascoli. Meritano una visita anche la tana delle Fate e i “tuvi”, colline di tufo ricche di conchiglie fossili. Un paesaggio autentico e genuino che si esprime al meglio nell’offerta dei suoi prodotti (uva, cereali, legumi, frutta e castagne), nell’allevamento e nella raccolta del legno. Uno stile di vita che trova sapore anche nei piatti tradizionali, come la polenta con il bollito, protagonista di una sagra settembrina.