Monesi è la Liguria che non ti aspetti, dove è possibile sciare con lo sguardo verso il mare

Per tanti Liguri, Monesi è la “neve”. A 1376 metri sul livello del mare, alle pendici del monte Saccarello, che con i suoi 2201mt. è il monte più alto della Liguria, questa località nasce negli anni '50 e veniva chiamata "piccola Svizzera". Oggi Monesi è rinata trovando la sua giusta dimensione, adatta alle famiglie e agli amanti del fuori pista. Una confortevole seggiovia biposto, piste curate, prezzi contenuti e quell’atmosfera da piccola stazione sciistica che ti fa sentire a casa, l’ideale per le famiglie.

Pochi impianti, piste su fondo naturale, tanto terreno vergine dove disegnare la propria traccia: Monesi è il regno dei free rider. A pochi chilometri dalla costa ligure, immersa in un ambiente ancora integro, vi sorprenderà. Vale davvero la pena salire fino a Monesi anche in primavera e in estate, perché il paesaggio e l'ambiente naturale sono di una bellezza unica, e si possono compiere molte escursioni lungo l’Alta Via dei Monti Liguri.

Tanti e spettacolari sono i sentieri percorribili a piedi e in mountain bike lungo i crinali del monte Saccarello, strategicamente situato tra Francia, Liguria e Piemonte. Partendo da qui ci si può recare nella Valle delle Meraviglie, Arroscia e Argentina. Lungo la Val Tanarello si può anche andare a cavallo e, per i più coraggiosi, fare rafting in alcuni punti del torrente Arroscia o lanciarsi con il parapendio dalle parti di San Bernardo di Mendatica. Da segnalare il rifugio Sanremo, a 2078 metri sul mare, sul versante orientale del Saccarello.

Tags: