Borgomaro

Immerso negli olivi e nei boschi cedui, un paesaggio bucolico, tra architetture antiche, fontane e sapori che non si dimenticano

Sulle colline della valle del Maro tra borgate che quasi si perdono fra gli olivi e i boschi cedui, un borgo inusuale per il suo aspetto, con vie rettilinee e regolari, cosa insolita per un paese dell’entroterra ligure. La storia qui ha segni ancora vivi: archi, loggiati, colonne, ponti, mulini e frantoi. Scoprite campanili barocchi o romanici tra olivi e boschetti, un paesaggio sereno che ispira pensieri e rigenera. Di natura diversa i sapori della cucina, che dilettano il palato: oltre ai fagioli bianchi di Conio, Presidio Slow Food, lasciatevi deliziare dalla focaccia della Quaresima e dagli ottimi dolci ai semi di finocchio.

Titoli onorifici: Città dell’Olio, Da vedere: fagioli bianchi di Conio - Presidio Slow Food, focaccia, olive taggiasche

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.