Il meglio del teatro italiano e non solo per la Stagione 2018/2019 al Teatro Civico della Spezia

Ben 12 gli spettacoli per la Stagione di Prosa 2018/2019 del Teatro Civico della Spezia. Alessandro Preziosi, Elio De Capitani, Lillo e Greg, Emma Dante, Alessandro Serra, Stefano Accorsi, Arturo Cirillo, Franco Branciaroli, Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere, Galuco Mauri e Roberto Strurno, Tindaro Granata, David Riondino e Dario Vergassola: solo alcuni dei nomi tra del cartellone ricco di grandi registi e interpreti, il meglio del teatro italiano e non solo.

Ecco gli spettacoli:

Giovedì 8 e venerdì 9 novembre 2018 con Vincent Van Gogh – l’odore assordante del bianco di Stefano Massini con Alessandro Preziosi per la| regia di Alessandro Maggi. Testo vincitore del Premio Tondelli 2005 di uno dei più importanti drammaturghi contemporanei per uno spaccato psicologico di Vincent Van Gogh che rivela la potenza dell’atto creativo e offre una profonda riflessione sull’arte tutta in stretta relazione intima con l’animo umano.

Lunedì 26 novembre con Libri da ardere di Amélie Nothomb, con Elio De Capitani per la regia di Cristina Crippa. Unico testo teatrale della scrittrice belga Amélie Nothomb.

Venerdì 14 e sabato 15 dicembre, Gagmen di e con Lillo e Greg. Un momento di spettacolo di “varietà” di alto contenuto satirico e ironico. 

Martedì 8 e mercoledì 9 gennaio 2019, Bestie di scena ideato e diretto da Emma Dante. Uno spettacolo forte e intenso, di una importante voce del teatro contemporaneo italiano, una toccante metafora di un “palcoscenico/mondo terreno” sul quale muovono passi gli uomini, rivelando gli intimi meccanismi che rendono ognuno ciò che essenzialmente è.

Martedì 22 e mercoledì 23 gennaio il Macbettu, Premio Ubu Miglior Spettacolo 2017 e premio ANCT 2017 per la straordinaria riscrittura del classico scespiriano firmata da Alessandro Serra. Uno spettacolo che fonde gli intenti universali della scrittura di Shakespeare alla irriducibile potenza ancestrale dei carnevali sardi. 

Sabato 2 e domenica 3 febbraio, Stefano Accorsi con Giocando con Orlando -  Assolo adattamento teatrale del capolavoro di Ludovico Ariosto e regia di Marco Baliani.

Mercoledì 13 e giovedì 14 febbraio è di scena La Scuola delle mogli di Molière con Arturo Cirillo. Intramontabile classico del Teatro mondiale, nella regia di Arturo Cirillo uno spettacolo da cui è possibile accedere alle diverse chiavi celate dalla genialità della scrittura. 

Giovedì 28 febbraio e venerdì 1 marzo è la volta di Franco Branciaroli ne I miserabili di Victor Hugo.

Martedì 12 marzo, Il padre di Florian Zeller con Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere per la regia di Pietro Maccarinelli. Uno spettacolo toccante, la sottile linea emotiva che conduce verso l’analisi dello spaesamento di un uomo difronte alla sua progressiva perdita di memoria.

Martedì 26 e mercoledì 27 marzo in scena I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij |con Glauco Mauri e Roberto Sturno per la regia di Matteo Tarasco. 

Martedì 2 aprile si ride con La bisbetica domata di William Shakespeare nell’ adattamento e traduzione di Angela Damattè con Angelo di Genio, Ugo Fiore, Tindaro Granata, Igor Horvat, Christian La Rosa, Walter Rizzuto, Rocco Schira, Massimiliano Zampetti  per la regia di Andrea Chiodi. Un cast di nuova leva, con ben tre Premi UBU.

La stagione in abbonamento si chiude venerdì 12 aprile  con La traviata delle camelie – Marguerite e Violetta sull’orlo di una crisi respiratoria. David Riondino e Dario Vergassola in un duetto tra raccontatore e ascoltatore che interagiscono attraverso le arie della Traviata.

Per informazioni: http://www.teatrocivico.it

Tags: