La stagione 2018/2019 del Teatro di Cicagna. Al teatro in Val Fontanabuona, spettacoli di prosa, cabaret, teatro dialettale e concerti

In Val Fontanabuona l’intrattenimento è assicurato grazie al Teatro di Cicagna. Nato nel 1956 per volontà del facoltoso Ludovico Malatesta, che da appassionato del teatro individuò nella zona di Cicagna il luogo ideale per la realizzazione del suo progetto, il Teatro propone anche quest’anno una stagione variegata tra spettacoli di prosa, cabaret, teatro dialettale e concerti.

Si inizia il primo weekend di ottobre, domenica 7 ottobre 2018, con Non è il solito VIZIETTO, rivisitazione della celebre commedia di Jean Poiret, interpretata sul grande schermo da Ugo Tognazzi col titolo Le Cage aux Folles. Le risate sono assicurate! Il filone comico continua domenica 13 ottobre con Leonardo Manera, noto attore di Zelig presente fin dalla prima edizione del programma. Questa volta il comico interpreta gli stereotipi della società italiana attuale, attraverso uno sguardo ironico e spietato che, però, conduce a una riflessione positiva: insomma, c’è speranza! Domenica 28 ottobre alle h 16,00, invece, il mese di ottobre si chiude all’insegna del teatro dialettale con lo spettacolo Imposcibile ana d’acordio, in cui la Compagnia Quelli De Na Votta ripropone sul palcoscenico i difficili rapporti di vicinato degli inquilini del Condominio dal nome paradossale ‘Armonia’.

La serata del 10 novembre l’attore Enzo Paci, noto per la partecipazione al programma televisivo Colorado, nel suo nuovo spettacolo Come fai, fai bene! conduce il pubblico in maniera ironica verso una riflessione esistenziale. Per chi vuole passare un pomeriggio in allegria, l’appuntamento è per domenica 18 con A portea do condominio, commedia dialettale messa in scena dalla Compagnia de Miacoi. La Compagnia Stabile Teatro Govi, invece, rappresenterà sabato 24 novembre Il Berretto a Sonagli, capolavoro di Luigi Pirandello che inscena il paradosso dell’esistenza.

L’attesa è lo spettacolo che chiude l’anno nel pomeriggio di domenica 9 dicembre: quattro donne che in comune hanno solo l’abitare nello stesso condominio condividono il racconto di gioie e dolori, vita e passioni.

L’anno nuovo inizia il 6 gennaio 2019 all’insegna del teatro dialettale con la commedia Il vaso di pandora, titolo emblematico di una storia, che pur mantenendo i tratti della commedia goviana propone una trama originale. Sabato 19 è, invece, la volta di Colleghi (Follia di ufficio) che rappresenta come l’ambizione umana porti ciascuno a diventare un’altra persona, a cedere al proprio lato oscuro.

Il pubblico che si recherà a teatro domenica 10 febbraio potrà assistere alla commedia dialettale Manezzi in giu au lettu della Compagnia La Pozzanghera, mentre sabato 16 il divertimento è assicurato grazie a Stefano Lasagna e Carlo Denei, autore di Striscia la Notizia il primo e comico della banda di Zelig Lab il secondo, e al loro spettacolo Di cabaret si muore.

I mitici Buio Pesto scalderanno l’atmosfera del Teatro di Cicagna nella serata di sabato 2 marzo: nel loro concerto-recital il racconto della propria storia diventa una scusa per fare un viaggio esilarante nel dialetto della nostra regione.

Il teatro dialettale è ancora protagonista del mese di marzo, domenica 17 alle h 16,00, con lo spettacolo Brezza dela sera, commedia della Compagnia Teatralnervi basata sull’equivoco, mentre sabato 23 è la volta della prosa con la rappresentazione La moglie di chi?, portata in scena dal gruppo I Conviviali.

La stagione finisce in bellezza il mese di aprile con tre rappresentazioni degne di nota: domenica 7 alle h 21,00 la Compagnia Sad chiude la rassegna dialettale con Quello scarmo de mae frae; sabato 13 il regista Angelo formato si cimenta nella commedia Non è vero ma ci credo di uno dei colossi sacri del teatro del Novecento, Peppino de Filippo; in ultimo ma non ultimo, lo spettacolo Dracula il vampiro, tratto dal celeberrimo romanzo di Bram Stocker, nella rivisitazione proposta dal Teatro dell’Ortica che ha saputo mettere in scena una rappresentazione adatta a tutte le età.

Per informazioni: http://www.teatrodicicagna.it/

Tags: