Parte da sabato 6 ottobre 2018 la  nuova stagione teatrale de Il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano. Commedia, fiabe e umorismo intelligente

Continua i festeggiamenti per i 25 anni anche nel 2018/19 il Teatro Il Sipario Strappato di Arenzano, comicità e intelligenza nel programma della nuova stagione. Ecco le date:

  • sabato 6 ottobre con  “Come fai, fai bene!” di  Enzo Paci, un nuovo spettacolo tutto da ridere con la campionessa di tap dance Romina Uguzzoni.
  • Sabato 13 ottobre va in scena “Monkey’s Kabarett” con l’attore e musicista Andrea Nicolini, in un monologo teatrale tratto da “Una relazione per un’accademia” di Franz Kafka, con musiche dal vivo eseguite da Fabrizio Giudice e Gianluca Nicolini.
  • Il 20 ottobre “Il nostro dialetto”, nuovo progetto del gruppo Buio Pesto.
  • Sabato 27 ottobre il monologo “Abbiamo solo meno diritti” scritto dall’autore genovese Matteo Monforte con l’attore Davide Fabbrocino e regia è di Stefano Bendato.
  • Domenica 28 ciclo di fiabe di Fiorella Colombo e Lazzaro Calcagno, con la loro “La Fiaba di Lucilla”, spettacolo didattico a sfondo ecologico.
  • Sabato 3 novembre, “Bis”, i migliori pezzi comici di Alessandro Bergallo, una carriera sempre in equilibrio tra teatro e cabaret.
  • Domenica 4 novembre, gli allievi della Scuola di Recitazione del Teatro Il Sipario Strappato portano in scena il loro “Niente Paura”.
  • Sabato 10 e domenica 11 novembre, Alvaro Vitali torna Pierino in “Pierino a Parigi”, scritto e diretto da Gianni Marvulli tra gag e situazioni esilaranti.
  • Sabato 17 novembre, dialetto genovese con la Compagnia teatrale San Fruttuoso, nella commedia brillante in tre atti di Enrico Scaravelli “Tutto pe ‘n corpo de testa”.
  • Domenica 18 novembre ancora fiabe con “La Gallinella Rossa” per la regia di Lazzaro Calcagno.
  • Sabato 24 novembre, A due”, del Teatrino di Bisanzio di Andrea Benfante e Anna Giarrocco che indaga sulle dinamiche del rapporto uomo-donna.
  • Domenica 25 novembre, i burattini dell’artista Gino Balestrino ne “La Bella Addormentata nel Bosco”, spettacolo per attore e marionette dalla fiaba di Charles Perrault.
  • Sabato 1 dicembre la compagnia teatrale “Miagoli” presenta “Una storia della Mancia”, commedia musicale ispirata al “Don Chisciotte” di Miguel de Cervantes.
  • Domenica 2 dicembre ancora i burattini di Gino Balestrino con “Le stagioni”.
  • Sabato 8 dicembre, la commedia è esilarante “Una mano mozzata a Spokane” di Martin McDonagh, con Andreapietro Anselmi, Alice Arcuri, Maurizio Bousso, Denis Fontanari, per la regia di Carlo Sciaccaluga.
  • Domenica 9 dicembre, le fiabe di un classico natalizio “Lo schiaccianoci”,sulle musiche di Čajkovskij.
  • Sabato 22 dicembre con la compagnia genovese La Pozzanghera con il nuovo testo dell’autrice e regista Lidia GiannuzziMaledetto Natale..
  • Domenica 23 dicembre, “Giorgino e la stella cometa”, l’ultima fiaba tutta natalizia firmata sempre Colombo – Calcagno.
  • Venerdì 18 e sabato 19 gennaio 2019 con la produzione sipariana in collaborazione con l’Antico Teatro Sacco di Savona, “La collina di Spoon River e le canzoni di Fabrizio De Andrè”, con musiche sono eseguite dal vivo da Matteo Troilo e dai London Valour, la regia di Lazzaro Calcagno.
  • Domenica 20 gennaio arriva Giobbe Covatta, con “La Divina Commediola, versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori.
  • Sabato 26 gennaio, Gianpiero Perone, in “La fine del mondo”, la storia ironica di uomo circondato da una marea di figli e di sua moglie.
  • Sabato 2 febbraio, spettacolo tutto al femminile con Laura Formenti, “Sono una bionda, non sono una santa”.
  • Sabato 16 febbraio, lo spettacolo “Cresci bene. Cresci forte.” vincitrice del della sezione Spettacoli di Inventaria 2018: quattro storie, divertenti, crudeli, commuoventi sul confronto fra madri e sorelle.
  • Sabato 23 febbraio due amici e comici, Stefano Lasagna e Carlo Denei, con il loro “Di cabaret si muore dispetti e ripicche e momenti esilaranti scanditi da dialoghi, monologhi e improbabili canzoni.  
  • Sabato 2 marzo la compagnia del Teatro Pacta di Milano in scena con “Marilyn e la signora in giallo, forever”: due doppiatrici che hanno dato la voce a due grandi protagoniste dello spettacolo s’incontrano per caso sul ponte di una strana nave da crociera.
  • Sabato 9 marzo, Andrea Carretti con il suo “Il Grande Fiasco” di Lazzaro Calcagno e Marco Rinaldi piéce ambientata negli USA, anni '40.
  • Domenica 10 marzo arriva la comicità irriverente e per tutta la famiglia degli OKEA, alias Didi Mazzilli e Enzo Polidoro, in “Tutto Okea Revolution”.
  • Sabato 16 marzo, la musica e la storia de I Trilli. I Trilli: una storia genovese” In scena come nella realtà la presenza di Pippo (Giuseppe Zullo) e Pucci (Giuseppe Deliperi).
  • Venerdì 22 marzo è la volta della comicità di Alessandro Bergallo, che torna in stagione per la seconda volta, ma con un nuovo spettacolo “Storia di M.
  • Sabato 23 marzo uno spettacolo di Teatro Danza “Il Bambino e l’Aviatore, ovvero il Piccolo Principe”, per le coreografie di Paola Sorressa.
  • Sabato 30 marzo, la magia e l’illusionismo del grande artista Carlo Cicala, nello spettacolo “Sensazional…mente”.
  • Il 6 aprile, Cristiano Militello nel suo one man show “Mi saluta Cristiano Militello?
  • Sabato 13 aprile , dopo i successi in Russia e a Londra “Il Vestito di Arlecchino” riapproda sul palco di Arenzano.
  • Sabato 27 aprile in scena “Un diritto… messo di traverso” di e con Salvatore Cosentino. Il testo nasce da vent’anni di osservazioni sui paradossi, le storture e le contraddizioni, ma anche le virtuose pratiche del mondo dei giuristi.
  • Le vincitrici del premio come “Migliore Attrice” al Primo Festival Nena Taffarello, Irene Pareti e Giuliana Sanguineti, della compagnia “Quelli De ‘Na Votta”, salgono sul palco sabato 4 maggio, con la commedia in genovese tutta da ridere di Patrizia Pasqui, “Vedove di bella presenza”.
  • Sabato 11 maggio in scena “Il canto del cigno con Alessandra Frabetti e Marcella De Marinis, madre e figlia in un teatro vuoto nello spettacolo scritto e diretto da De Marinis.
  • Sabato 18 maggio Oui, j’accuse della compagnia “La porta nascosta” sulla tocca la tematica del mobbing.
  • Sabato 25 maggio fine stagione con Mi chiamo Lucia con l’attrice, regista e acting coach Emanuela Rolla, su un testo di  teatrale Daniela Domenici: un monologo ispirato a una storia vera, la cui protagonista è una persona trans, detenuta, che racconta la sua vita.

Per infromazioni: http://www.ilsipariostrappato.it

 

Tags: