Presepe di Manarola

A Manarola il presepe più grande del mondo. Un’intera collina, 8 km di cavi e 17000 lampadine raccontano la scena della Natività. Nel Guinness dei primati dal 2007

“… Senza indugiar, cercarono l’albergo poveretto […] e videro in panni avvolto, in un presepe accolto, vagire il Re del Ciel..."

Così Alessandro Manzoni cantò gli umili pastori che la notte di Natale raggiunsero la capanna in cui Maria diede alla luce Gesù.

Come nella tradizione, da secoli la scena della Natività è legata all’immagine di casette illuminate, ruscelli, animali, pastori e stelle comete. In Liguria, uno dei borghi più caratteristici delle Cinque Terre dona alla tradizione del presepe un vero e proprio trionfo di luci e bellezza: il Presepe di Manarola.

Con i suoi 8 km di cavi elettrici, 17000 lampadine e più di 300 personaggi a grandezza naturale, tutti in materiali inutilizzati o riciclati, questo presepe è il più grande del mondo ed è inserito nel Guinness dei primati fin dalla sua apertura nel 2007.

Nasce dalla cura e dalla passione di Mario Andreoli, ex impiegato delle ferrovie italiane, che, lampadina dopo lampadina, pecorella dopo pecorella, diede il via all’ambizioso progetto di illuminare tutta la collina con il presepe. Oggi, dopo 50 anni, il pubblico può ancora ammirare la sua incredibile opera: un’intera collina nel cuore delle Cinque Terre risplende nella notte invernale per raccontare la discesa sulla terra degli angeli, l’avvento dei pastori e il primo vagito di Gesù Bambino. Un’emozione che sa coniugare estro artistico, fede e tradizione. 

Quest’anno l’inaugurazione si terrà il 10 dicembre a partire dalle 17.30 con una spettacolare ouverture che accenderà il presepe, visibile fino al 31 gennaio 2018.

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.