Piccolo tesoro del patrimonio artistico italiano e testimone dell’abilità ligure dell’arte religiosa

Una rappresentazione suggestiva, di grande effetto scenografico e mistico: 113 statuine in legno dipinto, arricchite da abiti sontuosi in stoffa. Tutto questo è il Museo del Presepe di Imperia, riconducibile alla bottega dello scultore Anton Maria Maragliano.

L’artista, insieme ai collaboratori della sua scuola, ha dato prova dell’abilità ligure nell’arte religiosa: le figure esposte sono, infatti, testimonianza della grande stagione del presepe genovese. Inserti in tulle, pailettes, ricami e filati d’argento, poi, rendono queste opere d’arte in miniatura dei veri e propri gioielli.

Le statuine sono disposte in una cupola di cristallo a forma di stella cometa secondo un preciso criterio: sistemate in prospettiva e in ordine di grandezza sui vari ripiani, rappresentano in maniera magistrale la Natività. Una mistica melodia di sottofondo, infine, contribuisce a calare il visitatore in un ambiente davvero unico.

Il Museo del Presepe si trova all’interno della Pinacoteca Civica, nell’edificio dell’ex Collegio di fronte al Duomo di San Maurizio. È stato allestito nel 2008, a seguito di un accurato restauro di cui, nell’atrio di ingresso, si può vedere un filmato.

Foto di: OriginalItaly