Foroba Yelen
GET_YOUR_GPS_POSITION

Foroba Yelen, notti di luce nel Mali

Una terra dove la notte ha la luce delle stelle. Una ruota di bicicletta e un modulo LED rendono l’oscurità brillante. Un progetto italiano per illuminare la vita

Un modello di integrazione tecnologica, culturale e con la natura. Tutto questo è il progetto di Matteo Ferroni nella mostra Foroba Yelen notti di luce nel Mali, fino al 4 aprile 2018 presso il Museo delle Culture del Mondo al Castello D’Albertis di Genova.

In lingua bambara le parole Foroba Yelen si possono tradurre più o meno con luce comunitaria. Proprio il concetto di luce condivisa è alla base del lampione mobile, inventato per poter offrire un’area di luce per le attività del villaggio. Quasi come un albero intorno al quale riunire le persone della comunità.

La lampada, nata da elementi di riuso facilmente reperibili in loco, è stata realizzata cercando di mettere in prima linea non tanto l’aspetto tecnologico quanto l’aspetto culturale della luce che essa stessa genera, spendibile dalla collettività per l’educazione, il lavoro e per le manifestazioni di tipo religioso.

Premiato dalla Città di Barcellona, ed esposto permanentemente alla Biosfera di Montreal, oltre al premio del MoMA, il lampione viene proposto a Genova inserito in un contesto organico fatto di fotografie di vita notturna e dal video diario realizzato proprio da Matteo Ferroni, testimonianza del successo raggiunto dal progetto. I video e le installazioni sono state realizzate con l’intento di restituire nella maniera più diretta il contesto, gli ambienti e le relazioni dei villaggi nei quali la lampada viene usata.

Durante tutto il periodo della mostra sono previsti numerosi eventi collaterali: sabato 13 gennaio (ore 16) Foroba Yelen. Trasformare l’albero in luce; domenica 21 gennaio (Ore 10-13/15-18) giornata di Conversazioni sotto la luce con un evento dedicato ai bambini alle ore 15.30, in replica domenica 18 febbraio e domenica 4 marzo, con gli stessi orari. Martedì 27 febbraio (ore 17.30) incontro con Marco Aime, docente di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi di Genova, dal titolo Timbuctù, ieri e oggi. L’appuntamento con le stelle è fissato sabato 10 marzo (ore 16) con l’incontro Che fai tu luna in ciel? a cura di Luigi Pizzimenti, membro dell’associazione Ligure Astrofili Polaris; sabato 24 marzo invece è in calendario l’incontro Altre Afriche. Racconti di paesi sempre più vicini. Infine, venerdì 6 aprile, presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti, si svolgerà l’inconto #Raval KM0 Luce comunitaria a Barcellona con Curro Claret, designer di Barcellona.

Per maggiori informazioni

Progetto http://www.forobayelen.org/

Orari della mostra e dettagli sugli eventi collaterali: http://www.museidigenova.it/it/content/castello-dalbertis

Altri contenuti vicino a te: 58

Please publish modules in offcanvas position.

 Facebook

 Twitter

 Pinterst

 whatsapp

 Google+

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.