A Genova, Palazzo Bianco, una mostra sulla moda del passato, tra abiti sfarzosi e arti decorative

Dal 5 dicembre 2019 al 26 aprile 2020, a Genova, apre al pubblico la rassegna Sognare il Settecento. Abiti e arti decorative del XVIII secolo nelle collezioni genovesi ottocentesche.
La mostra è allestita nelle sale espositive del secondo piano di Palazzo Bianco, riprende e sviluppa il tema del collezionismo di manufatti settecenteschi, presentando la raccolta di Giuseppe Zerega nel più ampio contesto della storia del collezionismo a Genova nel XIX secolo e mettendo in evidenza il particolare interesse per le arti decorative settecentesche che caratterizza l’ambiente locale, quasi in controtendenza rispetto ai gusti dell’epoca.

Protagoniste sono due importanti raccolte che testimoniano la passione per la raffinata produzione del secolo dei Lumi: quella della famiglia Luxoro, ampia ed eterogenea, e quella del Console britannico Montague Yeats Brown, dedicata invece in modo esclusivo al mondo della ceramica.

Dopo la presentazione di una scelta dei preziosi arredi accumulati dai Luxoro, tra i quali argenti, mobili, orologi, statuine presepiali, e successivamente alla sala dedicata alle porcellane appartenute a Yeats Brown, l’esposizione culmina con un allestimento evocativo di alcuni tra i più interessanti abiti della collezione Zerega, veri e propri capolavori di tessitura e ricamo.

Per l’occasione viene inaugurato un nuovo spazio espositivo permanente, dedicato a una raccolta di preziosi abiti antichi, donata al Comune nel 1917 dal genovese Giuseppe Zerega.

 

Info
museidigenova.it

 

Tags: