Dal 21 novembre al 16 febbraio 2020 Il museo di Villa Croce ospita una mostra fotografica concettuale

L’indagine sul ruolo dell’immagine nella visione quotidiana è al centro della pratica artistica di Mauro Ghiglione, al quale è dedicata la nuova mostra allestita al Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce.

L’ Artista di formazione concettuale, influenzato dalle esperienze sia della Minimal Art, sia dell’Arte Povera, ha tra i suoi riferimenti recenti molte opere di Fabio Mauri, di Vincenzo Agnetti, di Franco Vaccari, di Christian Boltanski o di Joseph Kosuth.

Mauro Ghiglione effettua attraverso la fotografia una continua ricerca linguistica, che si spinge oltre modificando il senso della visione visione non soltanto dal punto di vista percettivo ma soprattutto dal punto di vista intuitivo.

La mostra è visitabile fino al 16 febbraio 2020.

Info
010 580069

 

Tags: