Palazzo della Meridiana di Genova ospita una nuova mostra dedicata alla ritrattistica del ‘500. Da giovedì 14 Febbraio  a domenica 28 Giugno 2020

La prestigiosa sede di Palazzo della Meridiana, a pochi passi da via Garibaldi, ospita a partire dal 14 febbraio 2020 una nuova mostra pronta a stupire e meravigliare i visitatori.

"Da Cambiaso a Magnasco. Sguardi genovesi", visitabile dal 14 febbraio al 28 giugno 2020, non è solo un’esposizione dove la ritrattistica assume un significato notevole, ma è anche l’incontro tra i soggetti rappresentati e il pubblico, tra la società del ritratto e quella del selfie, un incrocio di sguardi che potremmo definire di reciproca curiosità.

La mostra, curata da Anna Orlando, consta di oltre 40 opere, suddivise nelle 5 sale espositive del piano nobile del palazzo cinquecentesco: una sfilata di personaggi noti e illustri all’epoca, accanto ad altri di cui la storia non ha conservato né nome né memoria.

Oltre a tele di Cambiaso e Magnasco, opere di Domenico Fiasella, Giovanni Benedetto Castiglione, Giovanni Battista Gaulli, Gio. Enrico Vaymer, Domenico Piola, Gio. Bernardo Carobene, Jan Roos, Bernardo Strozzi, il Mulinarettto e molti altri.

Per la prima volta a Genova una mostra indaga in modo così approfondito, aggiornato e trasversale l’importante capitolo della ritrattistica genovese dalla metà del Cinquecento – dominata da un gigante della pittura come Luca Cambiaso – fino alla prima metà del Settecento, quando con Alessandro Magnasco e poi anche Mulinaretto e altri, si assiste alla fascinosa alternanza di segnali di euforia e di crisi.

Info

www.palazzodellameridiana.it

Tags: , ,