La festa di San Benedetto Revelli: Taggia rievoca il suo antico salvatore. Dall'8 febbraio al 1 marzo 2020

La Festa di San Benedetto Revelli Taggia è sempre stata spettacolare, dionisiaca, un percorso a ritroso nel passato del borgo dell'oliva.
Taggia ricorda quando, nel 900 dopo Cristo, sfuggì ai pirati saraceni per opera di San Benedetto Revelli, eremita acclamato poi vescovo d'Albenga, che consigliò, alla notizia dell'avvistamento delle navi nemiiche all'orizzonte, di accendere grandi fuochi e peregrinare in tutto il paese durante la notte con torce accese.
I pirati, in questo modo, ingannati dalle fiamme da lontano, avrebbero così cambiato destinazione, credendo Taggia già distrutta e saccheggiata da una banda che li aveva preceduti. Così fu, e Taggia si salvò.
Il Santo avrebbe poi protetto la sua città natale anche in un'altra occasione, nel 1625, quando, durante la Guerra dei Trent'anni, la Liguria di ponente era interessata dalla lotta tra il Ducato di Savoia e la Repubblica di Genova: i taggiaschi, per voto, avrebbero festeggiato in perpetuum la ricorrenza del santo e costruito un oratorio a lui dedicato se il paese fosse stato risparmiato. Come accadde.

Sabato 8 febbraio, a partire dalle 21,  il borgo andrà ancora una volta in fiamme e sarà il momento delle cascate di fuoco e dei falò con quattro gli spettacoli pirotecnici a mezzora uno dopo l’altro: in via Soleri, piazza Cavour, piazza SS. Trinità ed in piazza Beato Cristoforo, davanti al Convento dei Domenicani, dove alle 23 si terrà il gran finale.

Nei giorni il 28, 29 Febbraio e 1 marzo 2020 si terranno invece le ambientazioni medievali e il corteo storico per la 40° edizione della festa in costume medievale in onore di San Benedetto Revelli, giudicata tra le 20 migliori manifestazioni in Italia. In programma celebrazioni, spettacoli di giocoleria, mercatini, la Rievocazione storica della grande battaglia del 1625 che coinvolse Taggia e il corteo storico con 500 figuranti che partirà domenica 1 marzo alle 15.30 da Piazza del Colletto.

Per informazioni: https://www.sanbenedettotaggia.it/

Immagini da https://www.sanbenedettotaggia.it/galleria.html e https://www.facebook.com/taggiasanbenedetto/