Un viaggio tra i golosi sapori della cucina locale. Dieci prelibatezze per rendere ancora più buona l'estate ligure

Un pentagramma di sapori, gusti, colori e aromi per un cucina ligure sopra e oltre le righe. Impossibile non essere conquistati dalla sua bontà, dalla sua raffinatezza e genuinità. Dalle grandi città ai piccoli borghi, in Liguria, ogni paese ha la propria specialità e una ricetta da scoprire. La gastronomia di questa regione raccoglie l’espressione di un territorio che ha saputo sfruttare i prodotti locali, dall’entroterra al mare portando in tavola un trionfo unico di sfumature.

E allora, mentre vi divertite scoprendo i percorsi colorati di Una Liguria sopra le righe, lasciatevi stupire dalle più golose e sublimi pietanze tramandate da generazione in generazione. Rendete il vostro soggiorno, in Liguria, esclusivo tuffandovi nei piaceri di sapori autentici e inimitabili. Dal salato al dolce, dai primi ai secondi ecco alcuni suggerimenti per soddisfare le vostre papille.

Coniglio alla Ligure

coniglio alla ligure

Un piatto dal sapore antico in un equilibrio di tonalità armoniche che potrebbe rivaleggiare con l’ambrosia degli dei dell’Olimpo. Un accostamento originale tra la carne dolce del coniglio e il lieve amarognolo delle olive taggiasche, tra l’aroma dominante delle spezie e il gusto delicato dei pinoli, il tutto baciato dal Rossese di Dolceacqua.

La baciocca

 

Baciocca

 Gustosa torta di patate a fette, cotta nel testo sopra uno strato di foglie di castagno. Diffusa nell'entroterra del levante genovese, la si può consumare sia come antipasto sia come secondo piatto. Borzonasca, nella frazione di Sopralacroce, ogni anno dedica a questa pietanza una delle più famose sagre gastronomiche della Liguria.

 

Baci di Alassio

 


baci di Alassio

 

Quando le nocciole incontrano la panna e il cioccolato nascono i Baci di Alassio, dolcetti sfiziosissimi dal guscio croccante e dal cuore tenero, dedicati ai più golosi. Concedetevi una pausa di piacere per le vie di Alassio: gli amanti del cioccolato ne resteranno estasiati!

 

Acciughe ripiene alla Ligure

 

acciughe alla ripiene

 Un simpatico, gustoso e sfizioso secondo piatto della tradizione gastronomica ligure. Semplicissimo ed economico da preparare porta in tavola il sapore e il profumo della costa ligure. 

 

Sciroppo di rose

  

sciroppo di rose

 Dal colore e profumo intenso, ottimo nel tè caldo, eccellente come bibita diluito in acqua fredda o come aperitivo aggiunto al vino bianco, lo sciroppo con i petali di rosa è una prelibatezza unica, una perla preziosa legata alle cose di una volta, ai ricordi antichi, ai raffinati piaceri del passato. Per il suo raffinato sapore, lo sciroppo di rosa si utilizza anche per preparare o guarnire gelati, granite, yogurt, panna cotta, macedonie e crêpes. A Busalla ogni anno si celebra la festa delle rose, dove i petali di questo armonioso fiore trovano un particolare uso in gastronomia, fiero dell'uso e del costume dii questa realltà locale. 

 

Lasagne bianche

lasagne bianche

 Semplici, vellutati e morbidi fogli di pasta all’uovo le lasagne bianche a La spezia sono una variante delle classiche lasagne al forno: più leggere e dal sapore delicato possono essere condite con il pesto, il toccu alla genovese, il sugo di funghi, la salsa di noci o con il sugo dell’arrosto. Sono un vero patrimonio della cucina ligure, simili, anche se un po’ più spesse, ai mandilli de saea.

 

Le trofie 

trofie

Nate da abilissime mani nel piccolo lembo del levante ligure di Sori, si sono estese oltre il loro confine originario conquistando i palati più sopraffini. Sono Irresistibili se condite con il pesto genovese, le patate e i fagiolini; squisite con la salsa di noci e eccellenti con salse a base di pesce come crostacei, molluschi, tonno o pesce spada. Le trofie tra mari e monti occupano un posto d’onore, non innamorarsene è impossibile.

 

Canestrelli di Taggia 

 

canestrelli Taggia

Croccanti, deliziosi e leggermente salati, i canestrelli di Taggia ricordano quelli del nord e centro Europa, ma quelli prodotti in questa località del ponente ligure sono inconfondibili per la leggerezza donata dall'olio extravergine delle famose e pregiate olive Taggiasche locali. Dal gusto particolare e aromatico possono essere mangiati da soli ma sono ottimi se accompagnati con salumi, formaggi, olive in salamoia; tra Sanremo e Taggia si pucciano, anche, nel cappuccino a colazione, quale modo migliore per iniziare la giornata? Provare per credere.

 

Amaretto di Sassello

amaretto Sassello

Biscotto dalla tradizione antica, morbido  dall'inconfondibile gusto dolce-amaro delle mandorle. A Sassello è un motivo di orgoglio. Nell'Ottocento i contadini del Savonese amavano piantare, nelle vicinanze delle loro case, alberi di mandorli, godendosi, in primavera, lo spettacolo della fioritura e, in autunno, la raccolta dei frutti. Quando si pose il problema dell'utilizzo inventarono l'amaretto.

 

Gattafin, il raviolone fritto

 

gattafin

 

Piatto principe della cucina di Levanto, oggi diffuso in tutto lo spezzino, è una sorta di raviolone fritto con una farcitura di profumate erbe di campo condite con cipolla, uova, formaggi. Facile da fare, ottimo da gustare .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: