Il famoso magazine continua a scoprire le perle della Liguria

Forbes, continua la sua esplorazione di Genova e della Liguria. Dopo l'articolo su Genova tra le città d’arte dove si può anche andare al mare e quello sulla La Liguria del Vino tra le top five il famoso magazine di economia, innovazione e lifestyle ora scopre il MOG (Mercato Orientale Genova) e il suo ristorante, che sta diventando meta degli amanti internazionali della cucina innovativa e raffinata.

Con suo il straordinario e coloratissimo contesto gastronomico, tra il mercato pubblico, il punto d’incontro e la scoperta delle specialità del territorio, il Mercato Orientale di Genova s’inserisce nel novero dei famosi mercati europei, come la Boqueria di Barcellona o l’Östermalms di Stoccolma. Anch’esso, infatti, nasce nel secolo scorso sulle rovine di un antico convento posto nella zona orientale della città (da lì il suo nome) ed è stato rinnovato nel maggio 2019 in corrispondenza del suo 120° anniversario.

Il ristorante del MOG è condotto da Daniele Rebosio, giovanissimo chef con già una grande esperienza alle spalle: è stato allievo di Alain Ducasse al ristorante Le Jules Verne di Parigi.

Rebosio, che ha lavorato anche in Spagna e a Londra, infonde un tocco di novità alle sue creazioni. Nel suo menu non compaiono solo i piatti principe della cucina ligure, ma la sua cucina va alla scoperta di ciò che è ancora nascosto nei gusti tradizionali, negli ingredienti e nelle ricette tipiche del nostro territorio.

Di recente, ad esempio, il ristorante MOG ha incluso nei suoi primi i tagliolini con aragosta e zafferano o con tartufo nero, uova e noci; tra i secondi, aragosta con barbabietola e aglio scuro, oppure le animelle di vitello con carote e zenzero.

Quindi, non resta che provare!

Tags: