Zero Irap per 5 anni alle imprese giovani e che operano nei settori a basso impatto ambientale. Scopri come fare

Azzerata per cinque anni l'Irap per le imprese giovani e green avviate nel corso del 2020. È quanto deliberato in giunta regionale, in attuazione dell'articolo 5 della legge regionale 27 dicembre 2019, introdotta nella nuova manovra di bilancio per il 2020.

L'esenzione fiscale riguarda le nuove imprese aperte da giovani under 35 nei settori a basso impatto ambientale, della green economy, del turismo e della ricerca scientifica. L'agevolazione è prevista per le imprese con un tetto di fatturato annuo di 2 milioni di euro.

Hanno diritto all'esenzione le nuove attività iscritte al Registro imprese e le attività già esistenti, sia in altri ambiti territoriali sia in Liguria, che aprano o abbiano aperto un nuovo insediamento produttivo sul territorio regionale, nel periodo compreso dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020, a patto che resti attivo e non venga trasferito per i 5 anni previsti dalla defiscalizzazione.

Le domande entro 60 giorni dalla data di iscrizione al Registro Imprese e non oltre il 30 aprile 2021. Si tratta della terza manovra di esenzione su questo tributo che va ad aggiungersi a quelle varate per stimolare la nascita di nuove attività produttive nel 2016 nei settori del turismo, artigianato e alta tecnologia e nel 2018 nel settore del commercio al dettaglio.

Si ricorda che si considerano imprese giovanili, quelle il cui grado di imprenditorialità negli organi di controllo e nelle quote di proprietà dell'impresa giovanile risultino inferiori ai 35 anni per quota maggioritaria. Questi i codici ATECO ammessi all'agevolazione.

- 38.11.00: raccolta di rifiuti solidi non pericolosi
- 38.12.00: raccolta di rifiuti pericolosi solidi e non solidi
- 38.21.01: produzione di compost da rifiuti organici
- 38.21.09: trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi
- 38.22.00: trattamento di rifiuti pericolosi
- 38.31.10: demolizione di carcasse
- 38.32.10: recupero e preparazione per il riciclaggio di cascami e rottami metallici
- 38.32.20: recupero e preparazione per il riciclaggio di materiale plastico per produzione di materie prime plastiche, resine sintetiche
- 38.32.30: recupero e preparazione per il riciclaggio dei rifiuti solidi urbani, industriali e biomasse
- 39.00.01: attività di rimozione di strutture ed elementi in amianto specializzata per l'edilizia
- 39.00.09: altre attività di risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti
- 43.29.02: lavori di isolamento termico, acustico o antivibrazioni
- 55.10.00: alberghi
- 55.20.10: villaggi turistici
- 55.20.20: ostelli della gioventù
- 55.20.30: rifugi di montagna
- 55.20.51: affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
- 55.30.00: aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte
- 56.10.11: ristorazione con somministrazione
- 56.10.12: attività di ristorazione connesse alle aziende agricole
- 56.10.20: ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto
- 56.10.30: gelaterie e pasticcerie
- 56.10.41: gelaterie e pasticcerie ambulanti
- 56.10.42: ristorazione ambulante
- 56.10.50: ristorazione su treni e navi
- 56.21.00: catering per eventi, banqueting
- 56.29.10: mense
- 56.29.20: catering continuativo su base contrattuale
- 56.30.00: bar e altri esercizi simili senza cucina
- 72.11.00: ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle biotecnologie
- 72.19.01: ricerca e sviluppo sperimentale nel campo della geologia
- 72.19.09: ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle altre scienze naturali e dell'ingegneria
- 72.20.00: ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche
- 77.21.01: noleggio di biciclette
- 81.30.00: cura e manutenzione del paesaggio (inclusi parchi, giardini e aiuole)

Allegati