Un milione di euro per le imprese che investono in sicurezza sui luoghi di lavoro

Al via dal prossimo 27 settembre e fino all'11 ottobre il bando sperimentale di Regione Liguria che prevede la concessione fino ad un massimo 100 mila euro a domanda per le imprese che investono in salute e sicurezza sul lavoro, oltre il livello minimo previsto dalle normative in materia.

Lo strumento rientranell'azione 3.1.1 del Por Fesr Liguria 2014-2020, ed è destinato alle micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata che esercitano un’attività economica nei comparti delle costruzioni, della logistica e del manifatturiero.

Si trattaa di un passo per iniziare un percorso concreto di attenzione sul tema della sicurezza sul lavoro che proseguirà anche nella nuova programmazione. L'obiettivo è quello di costruire un ragionamento d'insieme con tutte le parti rappresentative del territorio, che contribuisca ad evitare nuovi incidenti.

L'agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell'investimento. Sono ammissibili spese non inferiori ai 40 mila euro e correlate alla finalità di aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori in ordine a interventi, quali:

  • opere edili ed impiantistiche
  • acquisto di macchinari, impianti produttivi ed attrezzature varie
  • prestazioni consulenziali e acquisto di software, brevetti, licenze, know-how strettamente inerenti allo scopo nel limite del 20% dell’investimento complessivo ammissibile.

Per ottenere l'agevolazione gli interventi devono essere conclusi e rendicontati entro il 31 marzo 2023.

La procedura di presentazione della domanda sarà attiva in modalità offline già dal 20 settembre sul sitema Bandi On Line di Filse.