Ciak! In Liguria si gira. Bomm di do,ande per la prima tranche del bando dedicato alle imprese dell'audiovisivo. La seconda finestra si apre dal 30 maggio al 29 giugno 2019.

La Liguria set di lungometraggi, serie TV, serie web e cortometraggi. Grazie al Fondo europeo di sviluppo regionale le imprese di produzione locale possono avviare un nuovo progettoper per attrarre lo sviluppo creativo e finanziario dell'opera audiovisiva: dalla preparazione alla post-produzione, passando per la lavorazione.  

Il bando del 2017 ha finanziato 25 domande per oltre un milione di euro di richieste di contributo, mentre sulla prima finestra di questo secondo bando (dal 26 novembre 2018 al 15 gennaio 201) ne sono pervenute 24, anche qui per oltre un milione di euro di richieste di contributo.

In entrambi i bandi è presente un criterio occupazionale per incentivare le assunzioni a tempo indeterminato e il coinvolgimento di manodopera locale nelle produzioni. Inoltre, in linea con le istanze degli Stati Generali per l'Occupazione, Regione Liguria ha agganciato al fondo Fesr il fondo Fse all'incentivo economico sono stati abbinati 26 "voucher formativii" per le professioni dell'audiovisivo. L'obiettivo è fare in modo che ci sia sempre più personale pronto e formato in loco per ridurre i costi di insediamento delle produzioni.

La misura dedicata alle imprese non è pensata solo e soltanto al sostegno delle pellicole in fase di produzione. Tra le prerogative vi è, infatti, anche quella di allargarne la distribuzione a livello nazionale e internazionale.

Scopri come accedere