Percorso rosso Arte

 

  1. Chiesa di Santa Margherita
    Grazie al restauro dei primi anni 2000 l’edificio è stato portato all’antico splendore. La chiesa è ad unica navata, ampia e alta, di forma rettangolare con gli angoli raccordati creando così cappelle basse, diverse rispetto alle cappelle principali aperte sui lati lunghi del rettangolo. All'interno sono presenti quadri e dipinti risalenti al XVIII secolo di pittori della scuola pittorica ligure. 
     Scarica l'approfondimento
  2. Santuario di Nostra Signora delle Grazie
    All’interno l’effige della miracolosa Madonna nera, chiamata "la Madonnina del Pontin", portata a Sori nel 1509 dal comandante Gerolamo Stagno. Esiste una ballata popolare che ricorda tre importanti miracoli in cui si ricorda che per tre volte l'immagine finì in mare e per tre volte ritornò in città.
    Scarica l’approfondimento
  3. Teatro/cinema comunale
    Il teatro è rinato nel 2008 grazie alla ristrutturazione della vecchia sala cinematografica. Vanta oggi un’interessante cartellone stagionale. Il cinema intitolato al giornalista sorese Enzo Costa è dotato di moderne tecnologie sia per la proiezione digitale e la ricezione satelliatre.
    Scarica l’approfondimento
  4. Murales di tappi da riciclo
    Sono mosaici creati con tappi di plastica delle bottiglie e realizzati dai ragazzi della scuola primaria di Sori. Rappresentano un ottimo legame tra cultura e educazione ambientale, dove il riciclo è diventato oggetto artistico.

Percorso blu Curiosità
Percorso giallo Bambini
Scarica percorsi

ARTE: itinerario ROSSO

  1. Chiesa di Santa Margherita
  2. Santuario Nostra Signora delle Grazie
  3. Teatro/ Cinema Comunale
  4. Murales di tappi da riciclo

CURIOSITÀ: itinerario BLU

  1. U "caruggiu"
  2. Le origini di Pablo Picasso
  3. Monumento ai caduti del mare
  4. Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale
  5. Murales della stazione
  6. Cabina "Book Crossing"

BAMBINI: itinerario GIALLO

  1. Parco giochi
  2. Campetto di calcio
  3. Storico Asilo G. Ghio
  4. Biblioteca civica Italo Calvino

La spiaggia di Sori è di sabbia e ghiaia con stabilimenti balneari attrezzati, bed & breakfast e ristoranti, dove assaporare le trofie al pesto, qui particolarmente gustose. Un must da non perdere è la Focaccia di Recco col Formaggio da gustare nei locali vista mare. Sori è circondata da 7 piccole frazioni collinari da cui si gode magnifico panoramica e si possono assaporare i gusti dell’entroterra in una delle tante trattoria che propongono menu tipici. Molto panoramica la vista dalla Chiesa di Sant’Apollinare, abbarbicata in collina e a picco sul mare, offre un’emozione unica: lo sguardo spazia, da Punta Chiappa sul promontorio di Portofino verso Genova e oltre.

Il centro di Sori è un borgo di mare che sale verso l'entroterra, con colline terrazzate immerse nella  macchia mediterraneae i tipici olivi liguri. Una costa rocciosa, con alte scogliere che scendono a picco verso l’arenile. Via Sant'Erasmo, nota a Sori come il caruggio è la strada più antica e meglio conservata del capoluogo, dove si trova la casa natale del nonno di Pablo Picasso, segnalata da una targa, meta di “pellegrinaggio” dei turisti spagnoli. Qui si trova la piazzetta di Sant'Erasmo, con l'omonimo oratorio, dove vengono organizzate anche manifestazioni culturali e musicali. Tra i fondali di Sori e dei comuni vicini c’è un sito di interesse comunitario con praterie di posidonia oceanica e formazioni coralline.

Scopri il comune con i tre percorsi colorati: Arte (rosso), Curiosità (blu) e Bambini (giallo).