Percorso rosso Arte
  1. Palazzo Comunale
  2. Cattedrale dei Santi Pietro, Lorenzo e Colombano

Fu un'antica basilica cimiteriale che nel VII secolo venne rifondata dai monaci dell'Ordine di San Colombano che la eressero ad abbazia. L'attuale edificio è risalente in un periodo datato tra l'XI secolo e il XII secolo quando Brugnato fu eletta a diocesi e sede suffraganea dell'arcidiocesi di Genova.

  1. Museo Diocesano

Il Museo Diocesano di Brugnato si trova all’interno del Palazzo Vescovile. L’edificio ospita al pianterreno la sezione archeologica, ai piani superiori la sezione diocesana, che conserva parte dell’antica dimora vescovile: il salone di rappresentanza, lo studio e la stanza da letto del vescovo.

  1. Palazzo Vescovile

Il Palazzo Vescovile, residenza dei vescovi dal 1133, è adiacente la Chiesa Cattedrale e fu costruito sul sito dell’antica abbazia di San Colombano.

  1. Centro Storico Area Archeologico con mura medievali

Il borgo medievale sopravvive, non solo nelle sue manifestazioni monumentali, ma anche nei nomi delle vie delle piazze, come piazza Ildebrando con tanto di torre circolare. Il centro storico ha una particolare forma a tenaglia costituita da una forma anulare, che si allunga leggermente da una parte, quasi a individuare l'asse principale. Le case non si sviluppano particolarmente in elevazione, e hanno come punto di riferimento monumentale la Cattedrale.

Scarica percorsi

ARTE: itinerario ROSSO

  1. Palazzo comunale
  2. Cattedrale dei Santi Pietro, Lorenzo e Colombano
  3. Museo Diocesano
  4. Palazzo Vescovile
  5. Centro Storico - Area Archeologica con Mura Medioevali

CURIOSITÀ: itinerario BLU

  1. Palazzo comunale
  2. Trattoria dell'Autista
  3. La Marina
  4. Ristorante Pizzeria Francesca
  5. L'erba Persa
  6. La Taverna dei Golosi
  7. Pizzeria del Borgo Antico
  8. Pesto e Mortaio

BAMBINI: itinerario GIALLO

  1. Palazzo comunale
  2. Parco giochi

 

Porta di accesso alle Cinque Terre, ai piedi della dorsale appenninica ligure lungo il corso del Vara. Scoprite la ricchezza di questa terra, del Parco naturale di Montemarcello-Magra, un paesaggio che racconta una storia di fede e di gesta monastiche. Andate al cuore di questo borgo, nel suo pittoresco centro storico con le case dai colori pastello, incorniciate dal verde della natura. Tanti i luoghi di culto, la cattedrale, santuari e conventi antichi e poi ancora tracce più antiche del passato come il ponte medievale sul fiume Vara o tratti signorili come il Palazzo Vescovile. Dalla storia ai piaceri della tavola: fatevi deliziare dai piatti a base di castagne e dai dolci canestrelli.

Titoli onorifici: “Borgo d’eccellenza sul territorio 2015”, Bandiera Arancione Touring Club Italiano.

Scopri il comune con i tre percorsi coloratiArte (rosso), Curiosità (blu) e Bambini (giallo).