Il bestiame sa dove andare. I pascoli sorridono nella luce nuova primaverile. I cani corrono, festosi e fedeli, per indicare la strada. Ogni tanto suona un campanaccio.
No, non è la trama di un film western: è la transumanza, un’attività antichissima e allo stesso tempo semplice, attuale, in Val d’Aveto. Le mucche vanno e vengono dai pascoli, lungo sentieri che hanno millenni. Chi le accompagna a piedi o cavallo, sono i pastori, i nostri cowboys; i pascoli sulle pendici dei monti le nostre praterie.
Tenace e coriacea, capace di arrampicarsi anche in zone impervie, la mucca Cabannina è un bovino perfetto per il territorio ligure. Ha occhi scuri, vivaci e intelligenti, corna di media lunghezza, il suo manto è castano; è estremamente agile, ma non serve il lazoo per richiamarla: fare il cowboy con lei è divertente e si imparano molte cose, la mungitura, la produzione del latte, la sua lavorazione e la nascita del formaggio, la stagionatura.
A rischio di estinzione fino a qualche anno fa, la Cabannina è allevata nelle aree appenniniche del Genovesato, ma la sua area di origine è proprio in Val d'Aveto nella piana di Cabanne, da cui prende il nome.

Lo sapevi che...

La Cabannina è una specie di piccole dimensioni: i maschi sono alti al garrese 125 cm e le femmine 118 cm. Il peso medio è di circa 400 chili.

Scopri tutte le iniziative del parco

Domenica 23 giugno - 3° Tranzumanza a Sopralacroce
EVENTO CON OBBLIGO
DI PRENOTAZIONE
(Pacchetto completo navetta, colazione, escur-sione, PRANZO e gadget ricordo €25.00 adulti- €15.00 bambini da 5 a 10 anni)

Programma
9.30 Partenza del bus navetta dai
lavatoi prima del paese di
Sopralacroce verso b&b “Shanti house” per la colazione
10.30 Arrivo della mandria e
partenza dell’escursione
12.30 Pranzo CAMPAGNOLO € 20
(RIDOTTO PER BAMBINI)
12.15 Fine dell’escursione
con rientro o in navetta o a piedi
DALLE 15.00
LABORATORI PER BAMBINI:
Mungitura, formaggio,
semina, apicoltura, mascalcia.
PER MAGGIORI INFO, DETTAGLI, CONTATTI E PRENOTAZIONI
EVENTO
SILVIA: 333.5878987
Sabato 22 e domenica 23 giugno: Riapertura del Museo del bosco al Lago delle Lame
Giovedì 27 giugno - Visita guidata alla Riserva Naturale Orientata Delle Agoraie
Sabato 29 giugno - Il Parco delle Stelle

Conosci il Parco naturale regionale dell'Aveto

Con oltre 10mila ettari e 98 sentieri, il parco naturale regionale dell'Aveto è uno dei più grandi della Liguria. È ricco di specie animali e vegetali, ma è famoso anche per i suoi laghi, alcuni dei quali di origine glaciale.
D’estate si respira un clima “alpino” a pochi chilometri dalle spiagge. D’inverno è montagna vera. Con piste per lo sci e per il fondo, oltre che percorsi con le racchette da neve.

Natura incontaminata e prodotti genuini, aziende agricole e agrituristiche dove degustare piatti prelibati preparati con cura: il formaggio San Stè, la cipolla rossa di Zerli, la nocciola "tapparona" e le patate quarantine. Tante le sagre e le feste di paese che si svolgono d’estate e che offrono un motivo in più per una puntata nell’entroterra.
Da vedere il paese di Santo Stefano d’Aveto ai piedi delle montagne più alte dell’Appennino Ligure: il Maggiorasca, il Groppo Rosso, il Penna. A Borzonasca è possibile visitare le Miniere di Gambatesa in Valgraveglia.

Continua a scoprire i tesori del Parco...

Il lupo

Misterioso. Solitario. Selvatico. Il lupo lascia poche tracce sul territorio che attraversa. Incontrare un lupo è molto difficile: ha un olfatto molto sviluppato e avverte la presenza dell’uomo a grande distanza. È emozionante però scovarne le tracce nella neve d’inverno: i lupi camminano in fila indiana, le loro orme sono facilmente riconoscibili.

Scomparso in Liguria all'inizio del Novecento, da fine anni’80 alcuni esemplari provenienti dall'appennino abruzzese sono tornati a ripopolare la nostra regione. È stata una colonizzazione spontanea, non forzata, causata dall’abbandono dell’uomo delle aree montane.
Oggi nel parco dell’Aveto vivono alcuni piccoli branchi, ma il numero di esemplari varia continuamente, sottoposti ad un attento monitoraggio per permetterne la convivenza, spesso difficile, con la pastorizia e l’allevamento.

Puoi seguire le loro tracce o, se sei davvero fortunato, vederne uno con le molte escursioni o visite guidate organizzate dal parco dell'Aveto e dal Consorzio per l'Ospitalità Diffusa delle Valli Aveto Graveglia e Sturla. Le escursioni durano di solito una giornata intera, si pranza al sacco e in alcuni casi c’è possibilità di ristoro e/o pernottamento al rifugio foresteria del Parco "A. Devoto".
Si raccomanda abbigliamento comodo: scarponcini, maglioncino, giacca a vento.

Per prenotazioni e informazioni:
Parco naturale regionale dell'Aveto: tel. 0185/340311

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.parcoaveto.it

Consorzio Consorzio per l'Ospitalità Diffusa delle Valli Aveto Graveglia e Sturla: tel. 334.6117354

www.unamontagnadiaccoglienza.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dopo averlo conosciuto, divertiti con il lupo scaricando il depliant sul lupo nel Parco dell'Aveto: giochi, curiosità, informazioni per grandi e piccoli!

Lo sapevi che...

Osservare un lupo dal vivo è difficilissimo. Il lupo ha un olfatto molto potente e sente la presenza dall’uomo da molto lontano. Possiamo, però, vederlo con l’uso delle fototrappole, speciali telecamere che si attivano al passaggio

Piccoli esploratori crescono - Sulle tracce del lupo