Dal 22 ottobre al primo novembre 2020, Genova ospita l’evento che quest’anno è dedicato alle “Onde”

Causa Covid, il Festival della Scienza, si svolgerà nella doppia veste: laboratori on-line, webinar e visite virtuali ai centri di ricerca, mentre sono confermati gli eventi “in presenza” per famiglie e appassionati di scienza.

L’appuntamento internazionale, che è ormai una tradizione nell’autunno genovese, si terrà dal 22 ottobre al primo novembre 2020. In programma conferenze, mostre, spettacoli e laboratori in presenza, ma anche laboratori on-line in diretta streaming, webinar e visite virtuali ai principali centri di ricerca italiani e europei. La parola chiave per l’edizione 2020 è “Onde”.

Il format sarà innovativo: realizzato per rendere la manifestazione accessibile a tutti in tempi di Covid-19, è studiato con un’attenzione particolare a famiglie e scuole. Al pubblico scolastico è infatti dedicata la componente online del programma, con contenuti digitali dal vivo che permettono alle classi di partecipare al Festival direttamente dalle sedi degli istituti scolastici.

Per il pubblico delle famiglie e degli appassionati di scienza è confermato il ricco programma in presenza con mostre, conferenze, spettacoli, installazioni e laboratori organizzati in scrupolosa compatibilità con le misure di sicurezza vigenti. 

Anche quest’anno il Festival colora di scienza la città di Genova, se pure in forma diversa e con afflusso di pubblico gestito in ottemperanza alle misure di sicurezza che caratterizza il periodo di svolgimento della manifestazione. Sono già confermate le sedi storiche del Festival: non solo Palazzo Ducale e il Porto Antico, ma anche i principali musei cittadini, biblioteche e teatri.


Sito web: www.
festivalscienza.it


Hashtag: #Festivalscienza - #FDS2020
Facebook:
facebook.com/Festivaldellascienza
Instagram: @festivalscienza
YouTube: @FestivalScienza
Twitter: @FDellaScienza