Il borgo del ponente ligure inserito nel prestigioso circuito che promuove la montagna sostenibile

Una natura incontaminata, scenari non deturpati da moderne infrastrutture, reti culturali e naturalistiche intatte. Sono le caratteristiche dei "Villaggi degli Alpinisti",  circuito europeo dedicato alla promozione delle località montane più autentiche a cui ora appartiene anche Triora.

Triora è l'unico comune ligure ad essere incluso nel gruppo ed estendende di fatto fino al Mediterraneo questa rete internazionale che punta a perseguire uno sviluppo turistico sostenibile anche in termini ambientali e sociali.

I Villaggi degli Alpinisti sono 35: 22 in Austria, 4 in Germania, 5 in Italia (di cui 2 in Alto Adige – Südtirol), 2 in Slovenia e 2 in Svizzera. In Italia figuravano nel circuito soltanto Mazia-Matsch e Lungiarü-Longiarù-Campill in Alto Adige – Südtirol e Val di Zoldo nelle Dolomiti. Sono sei le nuove ammissioni del 2021: l’austriaca Österreichischer Alpenverein ha nominato Göriach in Lungau (nel Salisburghese) e Steinberg am Rofan (nel Tirolo); il Club Alpino Italiano ha nominato Balme (Torino) e Triora (Imperia), il Club Alpino Svizzero ha nominato Sankt Antönien e le frazioni di Lavin, Guarda e Ardez (nel Cantone dei Grigioni).

Triora fa parte del Parco Naturale delle Alpi Liguri ed è inclusa tra i Borghi più belli d’Italia. È circondata da montagne imponenti, come il Saccarello, la cima più imponente della Liguria (con i suoi 2201 metri) ed è ricca di storia e di cultura, dai famosi processi sulla stregoneria all’antica cultura brigasca.

Triora sarà ufficialmente inserita nella rete dei Villaggi degli Alpinisti con una festa per celebrarne l’adesione il prossimo autunno.

https://ita.bergsteigerdoerfer.org/5909-2-Nuovi-Villaggi-degli-Alpinisti-2021.html