Da Slow Food un nuovo presidio: l’ape nera del Ponente ligure

L’ape nera del Ponente ligure viene indicata da Slow Food come simbolo della biodiversità, un ecotipo locale che è stato capace di adattarsi e resistere alle minacce esterne.

Autoctona, frutto dell’ibridazione naturale tra l’ape bionda, l’Apis mellifera ligustica endemica della penisola Italiana e la nera Apis mellifera mellifera, proveniente dalla vicina Francia, è tipica dell’area di confine, tra il mare e la montagna, valli strette e lunghe spesso inaccessibili e selvagge in cui queste api hanno trovato l’habitat ideale per svilupparsi.

Si è adattata al microclima e alla flora del Ponente ligure e ha saputo superare i rischi che hanno interessato altre specie api, come gli acari, ma è sottoposta alle minacce comuni a tutte le api il cambiamento climatico, l’utilizzo di pesticidi in agricoltura e l'attacco dellla Vespa velutina.

Slow Food, in occasione della Giornata mondiale delle api, ha invitato tutti a partecipare alla raccolta firme per chiedere all’Unione europea di porre fine all’uso di pesticidi nocivi, principali responsabili della moria di api, aderendo all’Iniziativa dei Cittadini Europei Salviamo api e agricoltori.

Immagini Ufficio stampa Slow Food